Cos'è un disabituante per gatti e come funziona

Avete mai sentito parlare del disabituante per gatti? Scopriamo insieme che cos'è e come dovrebbe funzionare.

disabituante per gatti

Avete mai sentito parlare del disabituante per gatti? Dovrebbe essere un rimedio per tenere i felini lontani da qualcosa. Lo sappiamo, i gatti sono esseri amorevoli che riempiono le nostre vite di gioia, amore e fusa. Ma talvolta hanno il brutto vizio di fare cose che non dovrebbero fare. O che noi disapproviamo, quando invece è nella loro indole curiosa e indomita farle.

Ad esempio: se il gatto si fa le unghie sui mobili o graffia il divano, ma magari si sistema a dormire in vasi o su piante alle quali teniamo molto... Ecco, in questi casi può servire un disabituante per gatti. Sì, può servire anche per evitare che altri gatti vengano in zona a fare i bisognini o a distruggere il giardino. Il tutto per una migliore convivenza tra gatti e umani.

Attenzione, però: il disabituante per gatti deve essere utilizzato con intelligenza. I problemi si possono risolvere anche in altri modi, cercando di insegnare al nostro gatto cosa può fare e cosa no, sperando che ci stia a sentire. In caso di gatti non nostri che non vorremmo vedere nei paraggi (se sono randagi, però, meglio chiamare qualche associazione per toglierli dalla strada, mi raccomando), possiamo ricorrere a questi rimedi, a patto magari di prendere una vita tutta naturale.

Repellenti per gatti

I repellenti per gatti o deterrenti per gatti si possono trovare in commercio in flaconi di liquido o in versione spray. Contengono odori non graditi agli animali, che li tengono lontani, come ad esempio la creolina. Ci sono anche dei prodotti in forma solida o disabituanti meccanici. Meglio optare per prodotti fai da te naturali, ricordando che i gatti non amano gli odori forti: aceto, agrumi, aglio, pepe, limone, citronella possono fare al caso nostro.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail