Come fare una casa a prova di coniglio

Avete acquistato un coniglietto rosicchiatore e ora non sapete più dove andare a sbattere la testa? È cosa piuttosto normale, tuttavia informiamoci un po' su come migliorargli la vita, e come fare in modo tale che la casa non diventi un colabrodo.

Ovviamente il coniglio ha i denti, è inevitabile che mordicchi qualcosa qua e là, tuttavia ci sono alcuni accorgimenti da prendere per evitare pericoli per la casa e ovviamente per il coniglio stesso!

Il coniglio mordicchia gli oggetti per i motivi più svariati: maturità sessuale, noia, spezio insufficiente...

Ad ognuno di questi punti esiste naturalmente rimedio. Prima di tutto bisogna focalizzarsi sul fatto che il coniglio è un essere vivente, che noi lo abbiamo preso in casa con noi e quindi ne siamo pienamente responsabili: è quindi un bene che sia trattato al meglio delle nostre possibilità. Questo include, ovviamente, che abbia cure mediche.

Il vostro veterinario esperto in animali esotici quindi saprà indirizzarvi sia riguardo al momento in cui fare i vaccini e riguardo al momento migliore per sterilizzarlo. L'animale, non più in "preda" degli ormoni sarà più tranquillo e meno odorosetto. Aggiungo per altro che la sterilizzazione in una femminuccia è d'obbligo o si rischiano cisti, piometra e tumori: pensate sempre a cosa è bene per l'animale, mi raccomando!

Se il coniglio è annoiato ci sono due fondamentali motivi: o è solo (i conigli sono animali sociali e vanno in coppia maschio+femmina entrambi sterilizzati) o non ha giochi e svaghi. Non ci vuole molto per rendere felice un coniglio: tubi in cartone, scatoloni, palline dispensatrici di pellet(ovviamente senza esagerare!), tunnel fruscianti, casette in fieno da mordicchiare e distruggere.

In nessunissimo caso se il coniglio sporca o marca il territorio va chiuso in gabbia: il coniglio è un animale che vive LIBERO, ha bisogno di correre e sfogarsi o diventerà una vera e propria belva se rinchiuso in gabbia. Non esiste una gabbia sufficientemente grossa per i conigli: se proprio avete delle forti preoccupazioni quando non siete in casa e non volete lasciar in circolazione il coniglio, piuttosto dedicategli una intera stanza e ponete come chiusura un cancellino divisore applicabile alla porta.

Naturalmente quando il coniglio corre libero per casa alcune precauzioni vanno prese: tutti i cavi elettrici alla sua portata dovranno essere dotati di copricavo, le piante dovranno essere sollevate e poste su mensole o tavolini non raggiungibili, idem tende e tappeti dovranno esser tenuti controllati. E' possibile infatti il coniglio ci faccia sopra i suoi bisognini o li rosicchi. Se il coniglio esce all'esterno recintate tutto! E' facilissimo infatti che il coniglio scavi una buca ed evada dal giardino, o che si lanci giù da un balcone, non avendo il senso dell'altezza. Sarà sufficiente una rete ben fissata e ovvierete a molti spiacevolissimi inconvenienti.

  • shares
  • Mail