Gatti e cinema: Sfigatto di “Ti presento i miei”

Gatti e cinema: Sfigatto di â��Ti presento i mieiâ��Ti presento i miei è un film spassoso e divertente con cessioni al demenziale del 2000 che vede come interpreti Robert De Niro e Ben Stiller e alla regia Jay Roach. Sequel sono stati Mi presenti i tuoi? e Vi presento i nostri.

Il film, come certamente saprete, parla di un giovane infermiere – Gaylord “Greg” Fotter – al quale va tutto bene fino a quando decide di andare a conoscere i genitori della sua futura sposa. Inizia, così, una carrellata di eventi assurdi, tipici della commedia degli equivoci, che trasmettono una buona dose di ilarità. Nella pellicola c'è anche un gatto il cui nome in italiano è Sfigatto e nell'originale inglese Mr. Jinx.

Sfigatto è l'amatissimo e viziatissimo gatto di famiglia che è al centro di diverse gag. Da ricordare tutta la situazione incresciosa e comica della fuga da casa di Sfigatto (o meglio: del fatto che Greg Fotter ha fatto scappare) e la ricerca disperata del felino. Fino a quando, esausto, Greg prende in un gattile un micio simile a Sfigatto (come se i gatti fossero intercambiabili, tzè!) tranne per la punta della coda diversa: problema che il protagonista risolve pitturando la coda del micione.

Stando agli esperti, il gatto che interpreta Sfigatto è un bell'esemplare di razza himalayana (in rete le discussioni sulla razza di Sfigatto sono moltissime e si va dal sacro di Birmania al persiano al siamese al thai... insomma, un vero florilegio felino!).

  • shares
  • Mail