Sterilizzare i cani? Ci pensano i volontari

veterinari con pastore tedesco

Giusto ieri ragionavo sulla sterilizzazione degli esemplari maschi. Nelle mie riflessioni non avevo tenuto conto dei randagi e degli ospiti dei canili. In quei casi la sterilizzazione diventa una tappa obbligatoria, specialmente in zone in cui il randagismo è ormai una piaga.

A questo proposito, è la prima volta che sento parlare di volontari che viaggiano con tutto l'occorrente, medicinali compresi, per operare quanti più cani nel minor tempo possibile. I quattro veterinari di cui parlo sono tedeschi e si sono recati in Campania con l'obettivo di sterilizzare, ed eventualmente inserire loro anche un microchip, un centinaio di cani.

Le strutture presso cui prestano la loro opera rendono poi adottabili questi cuccioloni e pare che molti di loro vengano richiesti e amati proprio da famiglie tedesche. Che dire, una bella iniziativa per sopperire ai problemi economici delle strutture di zona. Forse incentivare questi gemellaggi anche in altre città d'Italia aiuterebbe a risolvere almeno una parte del problema. Resta poi quello della sensibilizzazione dei singoli individui, ma richiede tempi lunghi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail