Viene chiamato per un cane feroce e finisce per adottarlo

Una bella storia contro la discriminazione verso certe razze di cani.

Ci sono storie che meritano di essere raccontate come, ad esempio, questa riguardante l’agente di polizia Dan Waskiewicz che ha risposto a una chiamata per un "cane aggressivo".

Quando Dan è arrivato sul posto, però, ha visto una scena totalmente differente da quella descritta nella telefonata. Un gruppo di bambini stava lanciando delle bottiglie contro un povero pit, ovviamente terrorizzato. Dan ha chiamato a sé il cane che, con la coda tra le gambe, gli si è avvicinato e ha cominciato ad annusarlo e poi a leccarlo in segno di riconoscenza. Il poliziotto lo ha fatto salire in auto per portarlo via i bacetti sono poi continuati (come potete vedere nella foto qui sopra).

Il pitbull è stato portato al canile, come prevede la legge. Dopo qualche giorno, però, visto che nessuno lo aveva reclamato, Dan ha deciso di adottarlo e portarlo a casa con sé. Il pitbull, adesso, si chiama Bo e sta vivendo, per fortuna, una seconda vita, lontano da qualsiasi stupida discriminazione, molto più felice della precedente. La Human Society, associazione animalista americana, ha dichiarato:

Troppo spesso sentiamo storie di eccesso di violenza da parte delle forze di polizia. Ma quando Dan Waskiewicz si è recato sul posto ha dapprima osservato la situazione con calma, e solo dopo ha agito. Crediamo che debba essere premiato per questo, perché rappresenta un elemento di estrema importanza per i cittadini e gli animali che serve.

Via| MysocialPet

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: