Dieci regole base per tenere bene il coniglio

Ecco dieci semplici regole per accudire al meglio i nostri conigli.

La gestione di un coniglio può diventare avvero semplice, se seguiamo delle regole di base. Vediamo cosa gli è indispensabile.


  1. Farlo vivere in libertà in una casa a prova di coniglio. No a gabbie, nemmeno di notte, no a recinti o men che meno in balcone. Il coniglio diventa a tutti gli effetti un membro della famiglia: quando lo chiamate, lui arriva di corsa. Non ha senso prendere un animale dotato di tale intelligenza per costringerlo in una angusta gabbia.

  2. Il coniglio necessita sterilizzazione e vaccini. Andate presso un veterinario specializzato in esotici che sappia consigliarvi le tempistiche migliori. La sterilizzazione non è un atto di egoismo. Riflettete sul fatto di avere dei cuccioli e di dovervene prendere cura (inoltre dopo breve tempo il numero di coniglietti in carico crescerà in maniera esponenziale!). Eviterete inoltre patologie molto gravi e malattie alla coniglietta femmina, nonchè pipì odorosa e a spruzzo e aggressività dei maschi. I vaccini sono obbligatori per evitare mixo e mev: anche se il coniglio vive in appartamento, una zanzara, portatrice di mixo può entrare. Non troviamo quindi scuse banali per non vaccinare (e pagare i vaccini) dei nostri conigli.

  3. Il coniglio mangia fieno di buona qualità che deve essere sempre a disposizione.

  4. Il coniglio mangia verdure: sedano e finocchio sono alla base di una buona motilità intestinale, a questi va sempre aggiunta almeno una terza verdura, evitando di dare spesso quelle troppo zuccherine (vedi carota) o con troppo calcio (vedi prezzemolo o catalogna). L'importante è la varietà!

  5. Tempo da dedicargli: il coniglio è un animale crepuscolare, dunque adattissimo a chi lavora durante il giorno e rientra in serata. Potrete coccolarvelo in santa pace e lo troverete nel pieno delle sue attività quando rientrate per cenare.

  6. Giochi e distrazioni: forniamo al nostro coniglietto qualche gioco che lo terrà impegnato in vostra assenza. Particolarmente graditi tubi o casette di fieno rosicchiabili. I miei conigli non hanno mai degnato di uno sguardo i sonaglini da spingere con musetto, mentre hanno molto gradito le grosse macchinine in plastica dura che usavo da bimba: la mia Amelia (che vedete in foto) ha imparato a premere il tasto che le carica e le fa andare in giro per tutto il corridoio.

  7. Per mantenere in salute il coniglio sono vietatissimi snack, carboidrati, semini, biscotti, granaglie e tutti i mix di semi solitamente in commercio.

  8. Spazzolate il manto e verificate unghiette, denti e orecchie del vostro coniglio: la toelettatura è importante per fare in modo tale che il coniglio non ingerisca magari una quantità eccessiva di pelo che lo possa far andare in blocco.

  9. In caso di blocco intestinale tenete sotto mano il numero del vostro veterinario esperto in animali esotici di fiducia e fatevi già prescrivere, alla prima visita, i medicinali da tenere in casa nel momento del bisogno. Altrimenti, nel momento critico, sarà troppo tardi!

  10. Non ultimo: dategli affetto. Il coniglio ha voi come punto di riferimento: siete voi a dargli da mangiare, a curarlo nel momento del bisogno, a soccorrerlo se sta male, a coccolarlo e a stargli vicino. Anche se i conigli vivono in coppia, sappiate che sono sempre e comunque dipendenti da voi: vivono con voi, sentono se state male e capiscono i vostri stati d'animo. Fate in modo tale di essere una vera famiglia: non solo voi dovrete imparare a comprendere il coniglio, ma il coniglio, indubbiamente, saprà comprendere voi.

  • shares
  • Mail