Gatto con pancia molle, cause?

Oggi andiamo a trattare un argomento particolare: il gatto con la pancia molle. Prendo spunto da una delle domande più frequenti che capitano in ambulatorio: “Ho il gatto con qualcosa sotto la pancia, è tutto molle!”.

Gatto pancia molle

Rassicuriamo subito i proprietari preoccupati: nella maggior parte dei casi, questa pancia molle non è altro che un mix fra accumulo di grasso da eccesso di cibo e rilassamento della parete cutanea addominale, provocato a sua volta dalla sterilizzazione. Andiamo dunque a vedere le cause della pancia molle nel gatto.

Cause

Come dicevamo, una delle domande più frequenti che capitano in ambulatorio è questa “Ma cos’è questa roba molle che ha sotto la pancia? Quando cammina sballonzola tutto lì sotto!”. Ebbene, trattasi del classico rilassamento della parete cutanea addominale del gatto sterilizzato. E del relativo deposito di grasso.

Quello che succede in pratica è questo. Quando si va a sterilizzare un gatto maschio o una gatta femmina, vengono asportati rispettivamente i testicoli e le ovaie. I primi producono testosterone, le seconde gli estrogeni. Questi ormoni sessuali, oltre che del comportamento sessuale (miagolii incessanti, marcatura del territorio e via dicendo), sono anche in parte responsabili della tonicità dei tessuti.

Andando ad eliminare la loro fonte primaria di produzione, i loro livelli ematici si riducono drasticamente ed ecco che uno degli effetti collaterali di questa diminuzione è proprio il rilassamento della parete addominale, denominata la pancia molle o pancia cadente del gatto. A questo punto andiamo ad associare una seconda considerazione.

Dopo la sterilizzazione, il metabolismo del nostro micio cambia: tende a consumare in misura decisamente minore le calorie ingerite, proprio perché gli ormoni sessuali erano responsabili anche del mantenimento di un bel metabolismo attivo. Inoltre consideriamo che i nostri mici domestici fanno poco movimento e che sono iper alimentati: alzi la mano chi di noi non gli dà da mangiare ogni volta che lo chiedono! Di solito scambiano richieste di attenzioni o di noia per richieste di cibo ed ecco che i nostri gatti finiscono per ingerire una quantità di cibo spropositata.

E queste calorie in eccesso, dove finiscono? Semplice: avete presente quella pancia bella rilassata? Ecco, è qui che finisce per depositarsi il grasso in eccesso. In questo modo, se andate a palpare con delicatezza la pancia molle, sentirete al suo interno proprio il grasso accumulato.

Un gatto sterilizzato, che mangia una quantità di cibo corretta e che fa movimento, avrà la pancia rilassata, ma senza tutto quel grasso ad infarcire il sottocute. Un gatto che mangia troppo, invece, nelle stesse condizioni avrà questa pancia rilassata ripiena di grasso.

A questo punto potreste fare un’obiezioni: ci sono gatti che prima della sterilizzazione hanno già la pancia molle. Beh, qui la risposta è che se tendono già prima ad accumulare grasso nella regione addominale ventrale, figuriamoci cosa succederà dopo che sono stati sterilizzati!

Ovviamente se avete dei dubbi sulla pancia molle del vostro gatto, conviene consultare il vostro veterinario: è vero che nella maggior parte dei gatti si tratta di grasso sottocutaneo, di pancetta per intenderci, ma se fosse un ascesso? Un ematoma? Un’ernia? Solo il vostro veterinario può dirvi la differenza.

Cosa fare

A questo punto molti chiedono cosa si può fare per la pancia molle del gatto. Se il problema è il rilassamento con eccesso di cibo post sterilizzazione, la risposta è: “Niente”. Una volta che la pancetta si forma, lì rimane. Potete però evitare di riempirla di grasso non dando da mangiare al gatto troppo cibo.

Una cosa curiosa che mi è successa è questa: un proprietario che dopo avergli spiegato pazientemente quanto detto sopra, ha concluso dicendomi “Beh, sì, ho capito, però la prossima volta fateci più attenzione quando operate per non creare questi problemi al gatto”. Il che significa che questo particolare proprietario non aveva capito nulla della spiegazione data. Provo a riformulare in maniera chiara: non è colpa del veterinario se al gatto viene la pancia molle, ma è colpa della mancanza di ormoni sessuali e del troppo cibo ingerito. A meno che il veterinario in questione non si metta a fare riti scaramantici, al gatto verrà la pancia molle in queste condizioni.

E non chiedete la liposuzione: prima di tutto non viene fatta per evitare emboli anche fatali al gatto. E in seconda misura se non si modifica lo stile di vita e l’alimentazione del gatto, togliere il grasso non modificherà la situazione, perché tempo due mesi e il gatto sarà come prima.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: