È morto Schoep, il cane con l'artrite che ha commosso tutto il mondo

Per via di un'artrite Schoep riusciva a trovare sollievo solo immerso nell'acqua e abbracciato al suo amico umano. Ora il cane pastore tedesco di quasi vent'anni è morto.

È morto Schoep, il cane con l'artrite che ha commosso tutto il mondo

Schoep, incrocio di pastore tedesco, è morto. Lo scorso anno Schoep e il suo amico umano John Unger sono diventati celebri in tutto il mondo per via di una foto che era la perfetta sintesi dell’amicizia che si instaura tra due esseri viventi.

Schoep, infatti, non riusciva a dormire per i dolori provocati da una forma di artrite e l’unico modo in cui riusciva a trovare riposo era quello di immergersi nelle acque del Lago Superiore, in Wisconsin, USA, poggiare la testa sul petto di John e lasciarsi andare.

La storia di Schoep che si addormenta è stata scattata da Hanna, un’amica di John, e poi è finita in rete diventando virale. Oltre ai moltissimi fan su Facebook, la foto ha fatto nascere anche una fondazione per aiutare altri animali con l’artrite e i loro amici umani: la Schoep’s Legacy Foundation.

Ora Schoep è morto: avrebbe compiuto vent’anni tra un mese, tantissimi per un cane. A comunicare la notizia è stato lo stesso John Unger che ha scritto su Facebook:

Io respiro, ma non riesco a riprendere fiato… Schoep è morto…

Buon viaggio al Ponte Arcobaleno, dolce Schoep! E un abbraccio al suo amico umano, John, che è stato vicino a Schoep con amore e costanza impagabili.

  • shares
  • Mail