La verità è che non sei gatto abbastanza

gatto cuccia cane

Abbiamo già parlato delle differenze tra cane e gatto. Oggi parliamo di cos'hanno in comune e precisamente di gatti che si comportano come cani. Capita, non spesso, ma capita. Ad esempio, quando trovi i tuoi mici ad accoglierti all'ingresso. Se si sentono particolarmente espansivi si strusciano a mo' di benvenuto, altrimenti, in caso non vogliano darti troppa importanza (cosa che capita spesso), fanno finta di passare dall'atrio con una certa nonchalance proprio nel momento in cui tu stai rientrando.

Un gatto che ti fa le feste, poi, a differenza del cane, non manca mai di accompagnare le espressioni di gioia per il tuo rientro con un miagolio di rimprovero, che ti fa sentire terribilmente in colpa. Come a dire: "Cosa c'era là fuori di più importante di me?".

Altro atteggiamento tipico del cane che ho notato nei miei gatti è la propensione a seguirmi in fila indiana durante le passeggiate in campagna. Il quadretto umano più cane più gatti al seguito è una di quelle cose buffe capaci di sdrammatizzare in un solo colpo tutto il resto.

Uno dei miei due gatti, infine, mi riporta indietro la pallina quando gliela lancio, ne ho comprato una morbida perché dal piano di sotto non gradivano questi continui rimbalzi. Non gliel'ho insegnato io e non ricordo quando sia nato questo giochetto, ma dal momento che adora giocare al gatto da riporto ed è instancabile lo uso per fargli fare un po' di movimento, vista la sua indole pigra tendente alla pinguedine.

Non mi vengono in mente altri comportamenti tipici del cane osservati nei miei mici, se avete osservato qualcosa di simile nei vostri gatti, aiutateci pure a completare il quadro nei commenti. Ad ogni modo su Catsuite leggevo che ci sono alcune razze di gatti, più di altre, che si comportano come i cani:


  • I Bengala, gatti fedelissimi, amanti dei bambini, grandi giocherelloni, non disdegnano nemmeno l'acqua.
  • Il Main Coon, un gatto molto intelligente, sempre pieno di energie e dalla zampa lesta, capace anche di industriarsi per girare manovelle e maniglie. Tollera facilmente la presenza di altri animali domestici, ama la compagnia ed i bambini.
  • I Siamesi, gatti che latrano molto proprio come un cane, nel senso che modulano il loro miagolio in base allo stato d'animo: lamentoso e stridulo se li trascuriamo, soave e pacato quando sono sereni, squillante quando sono euforici e felici. Sono molto intelligenti, curiosi e sempre in movimento. Se non ricevono abbastanza attenzioni e stimoli da parte nostra, possono dare sfogo alla loro vena distruttiva in casa, rifacendosi su sedie e divani e scatenando il caos. Non amano infatti annoiarsi.

Vi lasciamo ad un divertente video, protagonista ovviamente un gatto che si crede un cane! Buona visione e alla prossima dalla redazione di Petsblog!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail