Gatto bengala: carattere, curiosità e foto della razza

Conosciamo un po’ meglio questa splendida razza di gatti che è stata riconosciuta ufficialmente solo nel 1991.

Gatto bengala

Il gatto Bengala – noto anche come Bengalese o Bengal – è un gatto grosso e muscoloso, con le zampe posteriori leggermente più alti delle spalle, con il mantello – a macchie o striato, ma sempre con la parte terminale della coda nera – spesso molto morbido. L’età media è di dieci-quindici anni.

È un gatto che sta riscuotendo sempre più successo non solo negli Stati Uniti d'America, dove è nato, ma anche qui da noi in Europa: recentemente, per esempio, il campione olimpico Tom Daley si è regalato due gatti di razza bengala per il suo compleanno.

L’origine della razza risale agli anni Settanta-Ottanta quando il dottor Centerwall, genetista statunitense, incrociò il gatto leopardo-asiatico (che è un gatto selvatico) con un gatto domestico. Questo incrocio avvenne nel corso di una ricerca sulla leucemia felina. L’idea alla base di questa nuova razza è di voler preservare una grande somiglianza con gli antenati selvatici ma avendo esemplari da compagnia dal carattere socievole e affidabile. Naturalmente i primi gatti non avevano un carattere proprio socievole, viste le origine. La razza Bengala è stata riconosciuta ufficialmente nel 1991.


Il carattere e la salute del gatto Bengala

Agli inizi i gatti di razza Bengala erano molto timidi e questo non stupisce considerate le origini; le generazioni seguenti stanno diventando sempre più amichevoli e giocose.

È bene non dimenticare le origini di questi gatti e può capitare che abbiano problemi di aggressività territoriale e verso gli altri gatti. Sono gatti che, pur amando la compagnia degli esseri umani, risultano molto indipendenti e, pertanto, è fondamentale che inizino la familiarizzazione con gli umani fin da piccoli.

Sono gatti che amano l’acqua, caso abbastanza raro nel mondo dei mici. Inoltre sono molti chiacchieroni: emettono un verso piuttosto stridulo che non a tutti può piacere.

Tenete presente che sono gatti che amano stare fuori e prediligono gli ampi spazi alle ristrette mura di casa: spesso gli allevatori non danno questo tipo di informazioni, ma è bene saperlo se decidete di adottare un gatto di razza bengala.

Per quel che riguarda la salute, al momento non ci sono difetti congeniti ed ereditari noti.


Via | V. Halls, La bibbia del gatto. La guida più completa al mondo felino
Foto | Shaun DunphyFrancis Luong - roberto shabs - Mike_flemingNaomi Moneypenny

  • shares
  • Mail