Salvagente per il pesce malato

Un ragazzo salva il suo pesciolino con un salvagente speciale.

Salvagente per il pesce malato

Questa storia è davvero particolare. Inizialmente ho pensato fosse una notizia bufala come tante se ne vedono in giro. Dopo un paio di controlli ho visto che è una storia realmente accaduta e questo mi ha fatto provare una stima enorme per questo ragazzo.

Per molte persone i pesci sono considerati animali "decorativi" perché è praticamente impossibile instaurare con loro lo stesso rapporto che si instaura con un pet che si può coccolare. Questo ragazzo, però, non la pensa assolutamente così. Leighton Naylor, un ragazzo di trentadue anni di Blackpool, una città inglese, ha un pesciolino di nome Einstein ed, evidentemente, gli vuole un gran bene.

Einstein si è ammalato e questa malattin ha compromesso irrimediabilmente la funzionalità della sua vescica natatoria e, quindi, impedendogli di nuotare. Leighton, dopo questo problema di Einstein, ha detto:

L’ho visto affondare e bloccarsi su un lato senza poter nuotare o muoversi. Sembrava depresso, povero pesce. Avevo il cuore a pezzi. Così ho pensato che volevo fare qualcosa per questa situazione.

E così, da buon papà, Leighton ha costruito, con dei tubetti, una sorta di "giubbotto di salvataggio" per permettere ad Einstein di galleggiare e tornare a nuotare e racconta:

La gente mi ha detto che sono pazzo ma per me ogni animale è un prezioso membro della famiglia… Ho cercato di educare tutti i miei pesci ma Einstein è il mio allievo preferito. Ora riesce a nuotare fra le mie dita e a ripararsi nel suo piccolo rifugio quando non si sente bene.

Via| Vegetarian Friends

  • shares
  • Mail