Cane salva il suo padrone da una frana

Cuore di cane, bisognerebbe proprio saper rivalutare questo modo di dire. In passato "avere il cuore di un cane" era usato in termine dispregiativo, per indicare una persona abietta e priva di scrupoli. Noi, però, sappiamo bene come stanno realmente le cose e sappiamo che avere il cuore di un cane è un grosso complimento.Un cane è fedele, buono, non fa mai niente senza un motivo più che valido. A darci una dimostrazione in più, se mai ce ne fosse il bisogno, della perfezione di questa meraviglia della Natura ecco la storia di Leo.

Leo è un piccolo meticcio che è stato portato, grazie all'associazione HumAnimal, da un canile serbo, dove rischiava la soppressione, alla bellezza di Camogli e delle Cinque Terre in Liguria. Pierpaolo, il suo nuovo papà, un giorno deve andare a prestare volontariato presso un'associazione locale. Il tempo è davvero brutto e preferisce portarsi dietro Leo anzichè lasciarlo in giardino con il temporale in arrivo. Al ritorno il temporale peggiora e inizia anche a grandinare violentemente. Pierpaolo e Leo si rimettono in auto in direzione di casa ma il viaggio è molto lento a causa delle condizioni proibitive della strada, una lingua di asfalto stretta incastrata tra un dirupo e una montagna.

Leo, che era stato dietro calmo sino a quel momento, improvvisamente scatta sulle gambe di Pierpaolo obbligandolo ad una brusca frenata. Intervento provvidenziale perchè la montagna davanti a loro è franata e, se non fosse stato per il piccolo meticcio, avrebbe trascinato nel dirupo anche loro. Leo è stato salvato da Pierpaolo e ha così trovato il modo di "ripagare" una vita. Adesso il piccolo eroe verrà, giustamente, premiato il 16 agosto con il Premio Fedeltà Canina a San Rocco di Camogli. Eh già, cuore di cane!

Via| Corriere.it
Foto| Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: