Guinzaglio per cani che tirano: consigli

Avete un cane che tira? Pensate che cambiare il tipo di guinzaglio, di collare o di pettorina sia la soluzione? Non è proprio così.

Ci sono cani che al guinzaglio tirano come dei dannati. Anzi, devo dire che il cane che tira al guinzaglio è una lamentela molto frequente nei proprietari di cane. Cani piccoli, cuccioli, adulti, di taglia piccola, di taglia grande: tutti che tirano e nessuno che sa cosa fare. O meglio, tutti sanno cosa bisogna fare, specie se il veterinario o l’educatore cinofilo ti hanno dato dei consigli, ma visto che questi consigli implicano passare parecchio tempo col cane, dedicargli attenzione per educarlo correttamente, ecco che si pretende sempre la formuletta magica che ti consenta di insegnare al cane a non tirare in cinque minuti.

Sbagliato: educare il cane è un lavoro a tempo pieno che vi impegnerà per il resto della vostra vita. Guinzagli e pettorine particolari possono facilitarvi il compito, ma finché non ci si mette in testa che per insegnare al cane a non tirare ci va un lavoro costante e continuativo non si andrà da nessuna parte. Soprattutto bisogna entrare nell’ottica di idee che oltre a cambiare pettorina o guinzaglio, al 99% bisognerà modificare il nostro atteggiamento col cane: bisognerà dimostrargli di essere il capobranco, bisognerà smetterla di urlare e di innervosirsi per richiamarlo al piede… “Basta, stai fermo, torna qui, smettila” il tutto urlato a mille decibel, strano che il cane tiri per allontanarsi dal proprietario, non capisco proprio il perché.

Guinzagli e pettorine per cani che tirano


Cane pettorina

Ci sono guinzagli o pettorine per cani che tirano? Qualcuna in effetti può esserci utile, ma se non entriamo nell’ottica di idee che dobbiamo insegnare al cane a non tirare e che deve stare vicino a noi, possiamo usare guinzagli di adamantio, ma siamo sempre al punto di partenza. Di sicuro non è per niente utile il classico guinzaglio allungabile: si allunga, si allunga, il cane si allontana e noi cosa facciamo? Lo blocchiamo di colpo, bella strattonata e il cane cosa impara? Niente, solo ad essere strattonato, ma non sa il perché e non sa il quando, cosa che lo spingerà a volersi allontanare sempre di più da noi. Oltre al fatto che lo trovo pericoloso: lasciando così lungo il cane in prossimità delle strade, ho visto diverse volte i cani finire sotto la macchina.

Qualcuno ha messo in commercio le pettorine Easy Walk, quelle con aggancio sul petto, millantando il fatto che aiutino a non far tirare il cane: in realtà il cane quando tira viene spostato di lato, dopo un po’ capisce il trucchetto e comincia a tirare di lato. Questo sempre per il concetto che non basta mettere un guinzaglio o una pettorina particolare per evitare che il cane tiri, se tu non gli insegni a non tirare e se ti limiti a portarlo a spasso per dieci minuti tre volte al giorno al solo scopo di farlo sporcare, è ovvio che accumuli una quantità tale di energia che poi non voglia far altro che tirare. Se il cane è educato bene, basta anche un normale guinzaglio con moschettone, non serve andare a comprare strumentari iper tecnologici.

Qualcuno si trova bene con le pettorine ad H (nota anche come pettorina svedese o pettorina di Feltmann), se sono a banda larga è meglio perché distribuiscono meglio le forze. Qualcun altro propone la pettorina Halti, ma è simile all’Easy Walk, sempre con aggancio sul petto e non sul dorso, ma con barra orizzontale davanti. E non va neanche bene la classica pettorina a X nella quale si inseriscono le zampine del cane, in quanto se tira potrebbe creare problemi di postura. Esiste poi anche la pettorina a Y o finlandese/norvegese: qui una striscia verticale avvolge il torace e si aggancia a quella orizzontale sul petto.

Il collare a strozzo non serve a nulla, il cane non impara a non tirare, ma semplicemente si strangola, preme troppo sulla trachea e alla fine della fiera avremo un cane che continua a tirare e con una bella tracheite. Oltre al fatto che se il cane abbassa la testa, rischia di sfilarsela. Sconsigliati anche i collari a cavezza: li usano alcuni educatori in alcune circostanze per far girare la testa del cane verso di sé distogliendo l’attenzione da qualcosa, tuttavia non vanno bene per i cani che tirano perché si rischia di danneggiare testa e collo del cane.

Cosa fare se ho il cane che tira al guinzaglio?

Ecco cosa fare se ho il cane che tira al guinzaglio:


  • entrare nell’ottica che stiamo sbagliando il nostro approccio con lui
  • entrare nell’ottica che ci vorrà tempo per insegnare al cane a non tirare
  • entrare nell’ottica che bisogna essere calmi quando si insegna qualcosa al cane, se ci facciamo prendere dal nervosismo e ci parte subito l’embolo perché il cane non impara tutto subito dopo cinque minuti, allora non abbiamo molte speranze
  • assicurarsi di essere veramente il capobranco del cane e che lui ci rispetti per davvero
  • chiedere consiglio ad un veterinario comportamentalista o ad un educatore cinofilo affinché ci mostri dove stiamo sbagliando e cosa fare per modificare il nostro metodo educativo
  • per favore: non urlate sbraitando al cane, non serve a nulla, aumenta solo la sua eccitazione lo confonde. E questo vale in ogni settore, dall’insegnargli a stare al passo al tenerlo calmo in sala d’aspetto. Oltre all'ovvia considerazione che se io sono un cane e ho qualcuno che mi sbraita alle spalle, vorrò allontanarmi sempre di più da questa fonte di fastidio, non avvicinarmi

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | AllieK

  • shares
  • Mail