Il capitano della nazionale di hockey americana torna da Sochi con due randagi

Sperava in una medaglia… ma forse, con l’affetto e la gratitudine di Sochi Junior e Sochi Jake, ha vinto molto di più!

David Backes è il capitano della squadra nazionale americana di hockey su ghiaccio. Insieme ai suoi compagni, è andato a Sochi per conquistare l’ambita medaglia d’oro. Ma purtroppo, la corsa degli USA al podio si è interrotta nelle semifinali, quando la squadra è stata battuta dal Canada.

Ma David non è tornato a casa a mani vuote… Per giorni ha visto girovagare impauriti intorno all’albergo che ospitava i giocatori due cagnolini randagi… e non ha potuto resistere a prenderli con sé! I cani hanno 3 e 4 mesi e sono stati battezzati da David e dalla moglie Kelly Sochi Junior e Sochi Jake.

I Backes sono da sempre grandi amanti degli animali: vivono già con 4 cani e 2 gatti trovatelli e a novembre hanno fondato l’associazione Athlets for Animals, che riunisce moltissimi atleti professionisti accomunati dall’amore per gli animali. David e Kelly hanno commentato l’adozione di Junior e Jake con queste parole:

Queste due vite non avranno forse un grande impatto rispetto alla popolazione di randagi di Sochi, lo sappiamo, ma la storia che possono raccontare può essere d’esempio per qualcosa che può moltiplicarsi esponenzialmente.

David Backes Sochi

Via | Secondazampa

  • shares
  • Mail