Gatto che zoppica: cause e cosa fare

Spesso il gatto viene portato a visita perché zoppica: quali sono le cause più frequenti di zoppia nel gatto? E cosa fare?

Capita più spesso di quanto non si creda che anche il gatto venga portato a visita a causa di una zoppia. La causa in assoluto più frequente sono ascessi e morsi subiti durante zuffe con altri gatti, ma non dobbiamo dimenticare anche le fratture di arti e di bacino provocate da investimenti o da cadute dal balcone.

Fate attenzione a manipolare un gatto che zoppica perché se il fatto è acuto, avrà anche un forte dolore: in queste condizioni anche il gatto più bravo del mondo non esiterà a mordervi e graffiarvi per difendersi.

Cause


Gatto tigrato crema

Queste sono le cause più frequenti di zoppia nel gatto:


  • Ascessi da morsi o lotte
  • Fratture traumatiche agli arti
  • Frattura del bacino (di solito da trauma da investimento, ma anche da caduta dal balcone)
  • Lussazioni
  • Lesioni traumatiche alla colonna vertebrale
  • Rottura del legamento crociato
  • FIV
  • FeLV
  • FIP
  • Pododermatite linfoplasmacellulare
  • Corpi estranei (assai più rari che nel cane a dire il vero)
  • Artrosi (tipica dei gatti anziani e spesso sottovalutata)

Tipica è la presentazione di un gatto che zoppica per un ascesso da morso. Di solito dopo essere sparito per qualche giorno, ritorna a casa zoppicante, è mogio, si accovaccia, non mangia. Questo perché l’ascesso provoca febbre. Alla visita si rinviene di solito il gonfiore dell’ascesso, si rileva febbre e dolore. Ma attenzione. Se il gatto è stato appena morso, allora probabilmente si sentiranno i segni dei dentini degli altri gatti (senza vedere grosse lesioni, non stiamo parlando di un morso di cane con lacerazione di tessuti, ma di un gatto, che bucano e si ritirano subito), non ci sarà ancora stato il tempo materiale per sviluppare l’ascesso, ma il gatto proverà comunque un forte dolore e zoppicherà.

Anche FIV, FeLV e FIP possono provocare zoppie ricorrenti nel gatto. Siamo abituati ad associare queste malattie a formazione di tumori e versamenti, alterazioni del profilo ematico, eppure in qualche caso possono essere responsabili anche di zoppia. Per quanto riguarda la rottura del legamento crociato, è un evento più tipico del cane, però ho visto diversi gatti zoppicare per questo motivo: non è frequente, ma volte può capitare.

Cosa fare

Se avete un gatto che zoppica portatelo subito dal veterinario. Se ha parecchio dolore, avvolgetelo in una coperta o in un asciugamano, mettetelo nel trasportino o in uno scatolone chiuso e correte dal veterinario. Non perdete tempo pretendendo visite a domicilio: in questi casi fondamentalmente non servono a nulla, lo strumentario di cui ha bisogno il veterinario si trova in ambulatorio e non può certo trasportarlo a casa vostra. Quindi non perdete tempo e denaro per una domiciliare che non servirà e correte subito in ambulatorio.

Qui il veterinario visitando il gatto provvederà a capire quale sia la causa della zoppia e vi prescriverà la terapia più adeguata. In caso di sintomi severi, nel quale si sospetti patologie più gravi, potrebbe esservi anche proposta la visita di un ortopedico o di un neurologo, così come ulteriori accertamenti ematici.

Quello che non dovete fare è aspettare settimane prima di portare a visita il gatto o somministrargli farmaci di testa vostra. I comuni antidolorifici che usiamo noi umani in questi casi sono letali per il gatto, anche dopo una singola somministrazione.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Zaimoku_Woodpile

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: