Diario di una conigliara: quando un coniglio passa da single a in coppia

I conigli in coppia sono sempre più felici: vediamo i vantaggi di avere una coppia di conigli, allora.

Ebbene sì, il mio coniglio single si è sposato di recente! Credo di aver fatto la cosa più giusta dando una compagna di vita al coniglio più ciclotimico al mondo. Vediamo un po' quali sono stati i cambiamenti casalinghi da apportare.

Premessa: non ho certo buttato una coniglia nel territorio del mio coniglietto, altrimenti a quest'ora ne starei ancora raccogliendo i pezzi. L'inserimento deve essere fatto in territorio neutro e in maniera graduale: per altro il mio coniglietto Momo è giusto un filino territoriale, eppure non perdete mai le speranze. Anche il coniglio più ostinato ama comunque la compagnia di una sua simile. Le coppie devono essere SEMPRE maschio+femmina entrambi STERILIZZATI. Se non si presentano queste caratteristiche, comunque andare a formare la coppia può essere grandemente fallimentare (se uno solo dei due conigli è sterilizzato continuerà a montare l'altro quasi con "rabbia" e arrivando a strappargli i peli e morderlo).

Devo dire che fondamentalmente non ci sono stati cambiamenti nella gestione: passare da uno a due conigli comporta esclusivamente l'acquisto di doppia dose di verdure. Il resto viene tutto da sé, la lettiera veniva cambiata anche prima, i controlli veterinari venivano fatti anche prima etc etc.

Per quanto riguarda invece la serenità del coniglio, ne abbiamo esclusivamente guadagnato: quando usciamo di casa non è mai solo e in conseguenza non fa più alcun genere di "dispetto" a causa della solitudine. Ricordo infatti che un coniglio solo spesso si annoia, in conseguenza tende a rosicchiare qualcosa o a fare delle pipì in giro come senso di disagio e dispetto. Gli spazi non sono cambiati: tanto quanto il coniglietto da single andava in giro per casa, così continua a fare adesso. Molti affermano che vanno a perdere la "coccolosità" del coniglietto se gli danno un compagno: sinceramente penso che questo sia puro egoismo. È logico che un animaletto da solo ha solamente noi a cui fare capo, quindi in ogni occasione starà vicino a noi. Quando invece ha una compagna amerà relazionarsi con lei: vederli dormire vicini vicini sinceramente scalda il cuore. Non "perderete" un affetto ma ne acquisirete un altro a cui dare pari amore. Per quanto riguarda Momo è rimasto il mammone di sempre, ma è ancora più felice avendo una compagna sempre accanto.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail