Addestramento cani? Basta un minuto

Forse non ci avete mai pensato, ma non è necessario stressare il cane per addestrarlo: bastano mini sessioni da un minuto nel corso della giornata.

Se hai un cane prima o poi arriva il momento in cui ti chiedi come insegnargli un comando di base; a me succedeva per esempio di non riuscire proprio a far smettere di tirare i miei; poi con calma si è risolto il problema anche se la meticcia continua ogni tanto a strattonare.

Su questo sito ho trovato uno spunto interessante, in pratica affermano che per istruire un cane basta un minuto: è sufficiente basta pensarci e ricavarne uno ogni tanto nell'arco della giornata non sarà difficile.

Il grande vantaggio è che il cane come primo desiderio ha quello di stare sempre con noi, quindi il tempo – anche poco – ci sta. E se vuoi che lui si comporti bene, non puoi non mettere in conto un minimo di investimento in tentativi di training.

I cani Bloodhound: carattere e curiosità di una razza docile e tranquilla

Si sa che il segreto principale risiede nel rinforzo positivo, ovvero nel premiare i comportamenti corretti ma le tre regole da non sgarrare mai sono le seguenti:


  • Sii coerente nell'usare sempre la stessa parola o frase in relazione a un dato comando.

  • Cerca di non stressarti troppo, perché altrimenti si stressa pure il cane. Abbi pazienza all'inizio!

  • La cosa più importante di tutte? Che sia un divertimento per entrambi.

Sembra semplice, non resta che provarci; si tiene a portata di mano un sacchetto di biscottini e alla minima occasione si prova un comando, perché la ripetizione è senza dubbio un elemento fondamentale nell'addestramento. Un esempio? Se state guardando la tv e c'è la pubblicità, approfittatene per ribadire il concetto di "seduto" e "terra".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail