I cani possono aiutare la polizia a combattere la pedofilia online?

Negli USA è partito l'addestramento di cani per combattere la pedofilia online

Se vi fermate a pensare, scoprirete che ci sono tantissimi modi in cui i cani aiutano gli esseri umani. Mettiamo un secondo da parte il modo principale, quello di essere un fedelissimo compagno di vita, un cane è spesso "utilizzato" come supporto tecnico per svariate attività. Ci sono i cani da salvataggio dei bagnanti, da ricerca (per le frane e le slavine), ci sono i cani che cercano soldi, cani che cercano droga e cani che... scovano i pedofili! Esatto, avete letto bene, le forze dell'ordine degli stati del New England, del Connecticut e del Rhode Island stanno addestrando dei cani di supporto per catturare alcune delle persone più squallide e pericolose del mondo: i pedofili.

Oggigiorno gran parte della pedo-pornografia viaggia online. Ovviamente i cani non possono navigare per fare da esca (a quello ci pensano i poliziotti umani) ma sono utili per trovare quello che è invisibile agli occhi. I pedofili scaricano file su supporti elettronici per non lasciare traccia sul proprio computer. Questi dispositivi (hardi-disk e penne usb in testa), sono di dimensioni ridotte e facili da nascondere. Capita che gli agenti non riescano a trovarli ed è qui che entrano in campo i cani. Come per il caso dei cani antidroga, vengono addestrati a riconoscere l'odore dei supporti elettronici (identificati dall'odore caratteristico dei metalli utilizzati per i circuiti) e, quando li trovano vengono premiati.

Il primo cane addestrato a questo scopo è un labrador di nome Thoreau. Il suo addestramento è durato ben due anni ma Thoreau ha già aiutato a catturare un pedofilo. Altri sessantacinque cani stanno seguendo le sue impronte. Vedete? gli animali sono sempre in grado di stupirci.

9727369144_8fb53f4af3_z

Via|Tuttozampe
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail