È possibile mettere un coniglio a dieta?

Non è per niente semplice mettere un coniglio a dieta! Quindi, come possiamo fare?

Come per noi esseri umani, così per i conigli è abbastanza complesso seguire una dieta. Personalmente non amo le diete ma favorisco una regolamentazione dell'alimentazione, andando a fornire quanto più possibile cibi sani.

Facciamo quindi una premessa: cosa mangia solitamente il vostro coniglio?

Partiamo dall'eliminare tutto ciò che c'è COMUNQUE di sbagliato nella sua dieta: se date quindi granaglie, pane, esclusivamente carote, stecchi al miele e similari, ecco, iniziate a smettere immediatamente di fornirli! Queste cose fanno male al coniglio, dato che è un erbivoro stretto e non può e non deve mangiare carboidrati. Il coniglio deve mangiare fieno e verdure.

Il secondo passo riguarda pellets o premietti. È logico che non possiamo assolutamente privare un coniglio delle basi della sua alimentazione, ma possiamo ridurre gli strappi. Come premio spesso forniamo frutta o pellets (badate SEMPRE che siano di buona qualità, di fieno pressato e ricchi di fibre-minimo 22%), ahimè anche questi vanno ridotti se non del tutto sospesi. Il pellets è una piccola integrazione, soprattutto quando il coniglio è cucciolo e deve crescere, ma da adulto si può tranquillamente evitare. Essendo comunque molto gradito, tanti lo forniscono come premio settimanale. Se il coniglio deve perdere un po' di peso, ahimè va eliminato, tanto quanto la frutta che è zuccherina.

coniglio grasso

Cosa resta quindi al nostro povero coniglietto? Ovviamente fieno sempre a disposizione: il fieno non va mai mai mai mai (avete capito...mai!) tolto al coniglio, contiene fibre che favoriscono la motilità intestinale e contribuisce alla corretta limatura dei denti. Altri elementi che non possono mai mancare sono sedano e finocchio che, oltre ad essere fibrosi, non sono nemmeno zuccherini, quindi è d'obbligo fornirli al coniglietto ogni singolo giorno. In aggiunta evitiamo magari le carote, che sono invece assai zuccherine, e favoriamo radicchio rosso e insalate verdi. Ovviamente accanto a questo, il coniglio va stimolato al movimento: di natura è piuttosto curioso e ama i giochi, quindi più un coniglio si muove, meglio starà anche fisicamente. Stimolatelo con rotoli di cesto intrecciato, palline di cesto, casette in fieno pressato etc etc. Anche i rotoli di scottex finiti possono diventare un passatempo, o gli scatoloni, ritagliando porticine e finestrelle in cui possa entrare e uscire.

Nonostante tutto il vostro coniglietto è pigro e anche mangiando le cose sane è cicciottello? Ahimè, come per noi ci sono persone un po' più in carne, così avviene anche per i coniglietti: garantito da una conigliara doc da poltrona!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail