Dieta nella diarrea del gatto: cosa dargli da mangiare?

Che ne dite se oggi andiamo a parlare di un problema molto diffuso nel gatto: cosa dare da mangiare al gatto con diarrea? Vediamo qualche consiglio sulla dieta e alimentazione del gatto con diarrea.

Oggi andremo a vedere cosa fare in caso di diarrea del gatto dal punto di vista dell’alimentazione: quale dieta dare al gatto con diarrea? Anche qui l’idea per questo post nasce a seguito delle numerose domande arrivate tramite la mail di Petsblog: cosa dare da mangiare al mio gatto con diarrea? Con una precisazione: la diarrea nel gatto è più difficile da bloccare rispetto al cane, nel gatto non importa quale sia la causa scatenante (magari un parassita intestinale o un cibo sbagliato), si instaura poi sempre un meccanismo di infiammazione cronica e di mal digestione/malassorbimento che porta facilmente allo sviluppo di forme infiammatorie croniche difficili da debellare.

Cosa dare da mangiare al gatto con diarrea


British shortair

Anche qui tutto dipende dalla causa della diarrea nel gatto. Di sicuro il gatto è un animale più strettamente carnivoro del cane, quindi in caso di diarrea acuta si consiglia di alleggerire la razione, controllare che il gatto mangi per evitare la lipidosi epatica e di rimanere sulle sue crocchette. Questo a meno che il veterinario non decida di prescrivervi un cibo iperdigeribile, ma occhio a farvelo prescrivere dal veterinario per evitare la spiacevole situazione in cui voi comprate di testa vostra un cibo, il veterinario, quando finalmente il gatto viene portato a visita, ve ne prescrive un altro e voi protestate perché avete appena speso dei soldi per l’altro cibo. Ma perché prendersela col veterinario in questo caso? Siete stati voi a comprare di testa vostra il cibo, se aveste contattato prima il veterinario magari evitavate quella spesa inutile.

Se si sospettano forme allergiche o infiltrative, ci sono gli appositi cibi ipoallergenici o idrolizzati, con cambi di alimentazione graduali per evitare di peggiorare la diarrea. In linea generale molti gatti non tollerano le scatolette, quindi è probabile che per un po’ il veterinario vi faccia continuare solo con l’alimentazione secca.

Se invece il gatto è abituato al cibo casalingo, ecco che allora si consiglia di dargli del petto di pollo lesso o una fettina cotta, questo fermo restando che il gatto sia abituato a mangiarli, altrimenti ritorna il discorso del cambio di alimentazione brusco. L’acqua deve essere sempre a disposizione, a meno che non ci sia del vomito annesso, quindi in questo caso l’acqua viene razionata, poco e spesso in modo da non stimolare il vomito.

Cosa non dare da mangiare al gatto con diarrea

In caso di diarrea del gatto bisogna eliminare il latte (che non dovrebbe comunque essere dato al gatto), i formaggi, gli avanzi della tavola, sughi e fritti, il riso (a noi il riso blocca, ma qui stiamo parlando di gatti, quindi spesso peggiora la situazione), gli extra fuori pasto (inclusi prosciutto, salumi, Simmenthal e tutto ciò che viene dato in maniera inappropriata al gatto) e tutto ciò che vi sembra peggiorare la diarrea: se avete dato una volta quelle crocchette o quella scatoletta o quel tonno al gatto e avete visto che va in diarrea, perché vi ostinate a ridarglielo? Questo oltre ai farmaci che il veterinario vi prescriverà per bloccare la diarrea.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | cjuhlin

  • shares
  • Mail