• Petsblog
  • Cani
  • I cani ci amano, ma non amano guardare il nostro viso

I cani ci amano, ma non amano guardare il nostro viso

I cani ci amano, ma non amano guardare il nostro viso

Un recente studio ha ipotizzato che i cani ci amano, ma non amano il nostro viso: ecco il perché.

Uno studio pubblicato su Journal of Neuroscience ha spiegato che i cani ci amano, ma non amano guardare il nostro viso. Il fatto è che il cervello dei cani non è fatto per concentrarsi sui volti umani, bensì sullo sguardo di un altro cane. Tramite una serie di RM di cani e umani che guardano video con altri cani o umani, gli scienziati ungheresi hanno capito che mentre gli esseri umani hanno una regione del cervello specializzata che si attiva quando nel campo visivo appare un volto, i cani non ce l’hanno. Tuttavia sia i cani che le persone hanno un’area del cervello che si attiva quando vede un membro della stessa specie.

Il cervello dei cani non si attiva vedendo i visi umani

Il fatto è che il cervello umano si è specializzato nella visione dei volti in quanto la faccia è fondamentale per la comunicazione visiva umana. Ma non accade lo stesso con i cani. I nostri amici a quattro zampe prestano sì attenzione ai visi, ma per leggere le emozioni o per riconoscere effettivamente le persone, ma per loro sono altrettanto importanti altri segnali corporei.

Detto più semplicemente: i cani notano i nostri volti e anche le espressioni su di esse, ma usano anche altre informazioni per capire cosa stiamo facendo: linguaggio del corpo, segnali vocali… Gli esseri umani, invece, apprezzano di più ciò che vedono su una faccia.

Carlo Siracusa, professore associato di Medicina Comportamentale clinica e direttore del servizio di Comportamento animale presso la School of Veterinary Medicine dell’Università della Pennsylvania, ha spiegato che Madre Natura non investirà mai in qualcosa che non è rilevante per la sopravvivenza. I cani usano altri modi per comunicare come la posizione delle orecchie che può essere vista sia di fronte che da dietro. E’ la posizione dell’orecchio che indica l’umore del cane, ma noi umani non muoviamo le orecchie.

Anche se bisogna dire che i cani, col tempo, hanno imparato a capire le espressioni facciali degli essere umani per migliorare la convivenza. Noi per capire le altre persone guardiamo soprattutto il viso, mentre i cani guardano tutto di noi.

Via | NBC News

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog