• Petsblog
  • Informazione
  • Riccio rischia di soffocare a causa di un elastico: la storia del piccolo Rosito

Riccio rischia di soffocare a causa di un elastico: la storia del piccolo Rosito

Riccio rischia di soffocare a causa di un elastico: la storia del piccolo Rosito

La storia di Rosito, il riccio che rischiava di soffocare a causa di un elastico di plastica.

Quella che vogliamo raccontarvi oggi è una storia che dovrebbe far riflettere tutti quanti. Si tratta della storia di un piccolo riccio di nome Rosito, un indifeso cucciolotto che, circa tre settimane fa, è arrivato al Centro Recupero Ricci “La Ninna” di Novello, in Piemonte. L’animale era in condizioni critiche. Era ferito e non riusciva a respirare bene.

I medici hanno cercato immediatamente di curarlo, ma nonostante inizialmente sembrava stesse per riprendersi, crescendo Rosito mostrava problemi respiratori sempre più insistenti. Come racconta il veterinario che l’ha preso in cura, Rosito teneva la bocca aperta e aveva smesso di mangiare. In quel momento i medici hanno ipotizzato che il piccoletto potesse avere qualcosa in gola, come un elastico o qualche altro oggetto. Il veterinario del Centro ha più volte cercato di esaminarlo da vicino per vedere se effettivamente ci fosse un filo intorno al collo.

Il medico non ha mai avuto il coraggio di sedarlo con l’anestesia per via dei suoi gravi problemi di respirazione, ma a lungo andare era chiaro che bisognava intervenire per aiutare il povero animale.

Per risolvere la situazione, il medico ha deciso di intervenire un giorno in cui Rosito sembrava più in forma. Lo ha addormentato con un po’ di gas anestetico e in pochi minuti ha individuato l’elastico che, effettivamente, lo stava strozzando pian piano, causandogli indicibili sofferenze. Riuscite a immaginare quanta paura avrà avuto questo piccolo esserino? L’elastico era talmente profondo da essere stato coperto dalla pelle. Emergeva solo da un microscopico punto. Fortunatamente il medico è riuscito ad agganciarlo con le pinzette e a sfilarlo.

Pensate a quanto deve avere sofferto, sicuramente era più di un mese che aveva quel cappio attorno al collo che la soffocava. MORALE DELLA STORIA: ci vogliamo rendere conto dei danni e della sofferenza terribile che causiamo agli animali riempiendo l’ambiente di plastica e ogni tipo di spazzatura..?!? Un minuscolo elastico stava per fare morire soffocato un piccolo riccio in una lenta e lunghissima agonia!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO.. (👇Istruzioni in fondo al post👇) Cari amici, continuano gli arrivi ad un ritmo incessante… Quest’anno ci sono molti più ricci bisognosi del nostro aiuto…🦔🦔 Molti più disabili che pertanto non potranno essere liberati… Molti feriti e malati gravi che richiedono cure lunghe e costose, chirurgia, esami diagnostici… Stiamo finendo il cibo e il conto in banca è paurosamente al minimo … Sono preoccupato…😔 Per favore dateci una mano… Duecento animali di cui circa 1/3 dovranno rimanere con noi perchè non autosufficienti… Una piccola donazione fatta da molti per noi può essere determinante… Potete anche mandarci crocchette per gattini… Di solito usiamo Kitten e Light della Royal… Grazie di cuore ❤️ (Nino, nella foto, pronto alla liberazione, e’ bellissimo) CONDIVIDETE 👉Potete fare un bonifico a: CENTRO RECUPERO RICCI LA NINNA ✅Banca CRS IBAN: IT10K 06 3054 6851 0000 10157 449 BIC per donazione dall’estero: SARCIT2S ✅DONAZIONE SICURA paypal.me/laninna 👉DONAZIONI in CIBO: Se volete potete inviare cibo acquistandolo dai siti Zooplus, Zooplan, Bitiba, alla consegna pensano loro. L’indirizzo di consegna: Centro ricci “La Ninna” – Via Regina Margherita 1- 12060 Novello – Cuneo tel 337 352301 (per agevolare la consegna) Zooplus: Crocchette Royal Canin Kitten https://bit.ly/2ISDbMN Crocchette Royal Canin Light https://bit.ly/2GDxlx7 Bitiba: Crocchette Royal Canin Kitten https://www.bitiba.it/shop/gatti/cibo_secco_gatti/royal_canin_feline/kitten/413179 Zooplan: zooplan.it/2784-associazione-la-ninna 💖 GRAZIE 💖

Un post condiviso da Centro Recupero Ricci La Ninna (@centroriccilaninna) in data:

Sono queste le parole del medico, parole che condividiamo dalla prima all’ultima. Oggi Rosito sta ancora lottando per la sua salute, e insieme a lui stanno lottando i medici veterinari che gli vogliono bene. Se volete saperne di più, e se volete sostenere il Centro, visitate la pagina Facebook Centro Recupero Ricci “La Ninna”.

Foto di Couleur da Pixabay
via | La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog