Cane che abbaia in sala d’aspetto dal veterinario: cosa fare

Avete un cane che abbaia continuamente in sala d’aspetto dal veterinario? Vi conviene prendere provvedimenti per non indispettire troppo gli altri clienti.

Beagle

Cane che abbaia in sala d’aspetto - Ora, intendiamoci: uno o due abbai in sala d’aspetto dal veterinario ci stanno, magari quando entra un nuovo cane o gatto o quando un altro proprietario si avvicina troppo. Ma poi finisce tutto lì. No, io mi riferisco a quei cani che abbaiano ininterrottamente dall’inizio alla fine, indispettendo tutta la sala d’aspetto, comprensiva di animali e altri proprietari. E che magari oltre all’abbaio hanno anche appresso proprietari che altrettanto ininterrottamente continuano ad urlargli di stare zitto, di stare calmo, di non abbaiare... ecco cosa fare.

Cosa fare se il cane abbaia troppo in sala d’aspetto?

Se è la prima visita, magari non avevate idea che il vostro cane si sarebbe comportato così in sala d’aspetto. In questo caso siete scusati, ma solamente se alla visita successiva prenderete provvedimenti. Mi riferisco in particolar modo a quei proprietari che hanno magri un cane di dieci anni e che da dieci anni a questa parte sanno che il cane abbaia in maniera continua in sala d’aspetto: possibile che non abbiate avuto tempo in questi dieci anni di prendere provvedimenti?

Mi spiego: se porto il cane a visita per la prima volta e vedo che abbaia di continuo e che io, inteso nel senso di proprietario, non sono in grado di gestire questo comportamento, prima di recarmi a visita la volta successiva prendo provvedimenti in quanto io, proprietario, sono responsabile della corretta educazione del mio cane. Ciò vuol dire rivolgermi per tempo ad un educatore cinofilo o ad un veterinario comportamentalista: non è detto che anche con il loro ausilio si riesca risolvere la situazione, specie se facciamo di testa nostra e non gli diamo retta, però almeno ci abbiamo provato.

Se siamo in sala d’aspetto e il cane abbaia troppo, ci sarebbero alcune regole di buon comportamento da rispettare. In primis non me ne sto in sala d’aspetto, magari al centro, col cane che abbaia di continuo e che fa impazzire tutti, cani, gatti, proprietari e veterinari. Chiedo chi è l’ultimo, avviso la sala d’aspetto che per evitare di disturbare porto fuori il cane e chiedo cordialmente che mi possano avvisare quando è il mio turno. Questo è il comportamento corretto, non stare lì a far innervosire tutti gli altri. Se il cane non ha nulla di urgente e lo vedo particolarmente agitato o so già in partenza che farà così, prima di portarlo dal veterinario gli farò fare una lunga passeggiata o corsa in modo da cercare di stancarlo e di ridurre il più possibile le energie in eccesso: magari non funziona, magari sì. Non è mai una buona idea portare un cane iperattivo o ipereccitato dal veterinario dopo che ha riposato tutto il giorno, sarà carico come una molla e disturberà tutti.

Altra cosa: se so che il cane abbaia come un ossesso, possibilmente non lo lascio abbaiare muso contro muso agli altri cani o dritto davanti alla gabbietta di quel gatto. Mi sposto o gli faccio fare un giro in modo da evitare di disturbare gli altri proprietari, cani o gatti.

Cosa succede se il cane abbaia troppo in sala d’aspetto?

Cosa succede se il cane abbaia troppo in sala d’aspetto dal veterinario? Ecco cosa può accadere:


  • indispettite e fate arrabbiare gli altri proprietari: se magari in futuro vi reincontrerete e avrete bisogno magari di chiedergli il favore di farvi passare prima o via dicendo, difficilmente vi concederanno il favore visto il comportamento tenuto in sala d’aspetto
  • innervosite gli altri cani e gatti, rendendo la visita più difficile per il veterinario: visitare un gatto isterico che si è visto abbaiare in faccia per un’ora di fila non rende proprio felice il veterinario. Provate voi a tirare fuori dalla gabbia e a visitare un gatto furente del genere, così magari la prossima volta imparerete a prendere provvedimenti per tempo. Oltre al fatto che il tempo di visita del suddetto gatto si allunga in maniera esponenziale, il che vuol dire che pure voi dovrete attendere di più
  • innervosite pure il veterinario: è vero, siamo abituati a sentire i cani abbaiare, ma stare in ambulatorio con un cane che ha abbaiato di fila per un’ora intera, con gli altri proprietari imbufaliti che entrano e si lamentano del comportamento di quel proprietario, che ha dovuto visitare cani e gatti isterici di sicuro non lo renderà felice nei vostri confronti

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | maelick

  • shares
  • Mail