Tre caffè per gatti che hanno fatto la storia

Alla scoperta dei “caffè per gatti” che hanno fatto la storia e lanciato questa moda in tutto il mondo

Tre caffè per gatti che hanno fatto la storia

I Cat Cafè sono dei bar particolari in cui i gatti la fanno da padrone: si tratta di locali che mettono al primo posto i gatti e in cui gli avventori possono prendersi un caffè accarezzando i mici. Ci sono alcune regole base da osservare (non disturbare i gatti se dormono, non stressarli se non vogliono le coccole, evitare le foto con il flash) e sono il luogo di ritrovo di gattare e di gattari di tutto il mondo. Ma come sono nati questi locali? Quali i passi fondamentali di quest’attività? Vediamo tre Cat Cafè che hanno fatto la storia.


  1. Cat Flower Garden, Taipei (Taiwan): il primo Cat Cafè del mondo è stato il Cat Flower Garden e ha aperto i battenti nel 1998 a Nikkei (Taiwan): da qui è partita la moda dei “Caffè per gatti” che poi si è estesa a tutto il mondo.

  2. Cat Cafè, Osaka (Giappone): molti giapponesi frequentavano il Cat Flower Garden di Taiwan per sperimentare quella pace interiore che offre lo stare con i gatti e così nel 2004 anche in Giappone ci fu l’apertura di un locale del genere: fu a Osaka. A oggi sono oltre 60 i Cat Cafè che popolano il Giappone, di cui 39 nella città di Tokyo.

  3. Neko Cafè, Vienna (Austria): la popolarità dei Cat Cafè è cresciuta in tutto il mondo e nel 2012 è giunta in Europa, con l’apertura in Austria del primo caffè per gatti del vecchio continente.

Via | Sprudge

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail