Salute del criceto: quando è un'emergenza veterinaria?

Quando il nostro criceto rischia concretamente la sua salute e la sua vita?

criceto emergenza veterinaria

Quando per un cricetino si entra nel campo dell'emergenza veterinaria? Bisogna fare due importantissime premesse per quanto riguarda il mondo dei criceti: la prima è che hanno un metabolismo rapidissimo, quindi qualsiasi disturbo o malattia ha una evoluzione molto veloce, secondo ma non meno importante, il criceto è un animale PREDA quindi ci fa vedere molto tardi i suoi segni di disagio. In natura le prede vengono uccise, divorate, sacrificate, quindi è logico che persista l'istinto di non far vedere il malore: è dunque fondamentale che quando il malore si palesa è già piuttosto esteso. In generale, quindi, quando parliamo di un criceto bisogna CORRERE.

Partiamo dai problemi "meno gravi" ma che COMUNQUE richiedono visita veterinaria. Se la sera quando il vostro cricetino si sveglia ha dei graffietti o escoriazioni, si gratta e toglie il pelo, ha la cute secca o una o più zone senza pelo non si tratta di emergenza veterinaria MA il giorno successivo è importante che venga portato presso un veterinario esperto in animali esotici. E' possibile infatti che il criceto abbia gli acari, o altri parassiti o una micosi. Il veterinario saprà delucidarvi.

Se vedete una massa sospetta, ugualmente, il criceto va portato dal veterinario: se ve ne accorgete la sera, portatelo la mattina successiva MA non temporeggiate.

Se un criceto soffre di disturbi respiratori, è lento nei movimenti o trema, siamo nel campo dell'emergenza veterinaria: bisogna correre e provvedere prima possibile alle cure necessarie che solo un veterinario esperto in esotici saprà dare. Inutile dire che se un criceto non mangia si va oltre l'emergenza veterinaria: dovete essere già di fronte alla clinica non appena ve ne accorgete. Queste possono sembrare esagerazioni ma un criceto che non mangia può andare incontro alla morte in pochissime ore( parliamo di ORE non di giorni). Ugualmente se c'è un impaccamento delle tasche guanciali con relativo odore di marcio e il criceto ha difficoltà a nutrirsi, c'è da correre. Questo accade anche quando ci sono problemi ai denti: se vi rendete conto che l'animale fatica a mangiare e i dentini vanno limati, provvedete immediatamente a contattare il veterinario!

Per quanto riguarda i disturbi neurologici il campo è delicato: è bene che siano diagnosticati prima possibile, quindi anche in questo caso c'è poco da temporeggiare.

Se il criceto si rompe una zampina, la trascina o la tiene in modo anomalo, è sempre e comunque richiesta una visita immediata. E' incredibile come io talvolta abbia letto che le persone vedevano l'osso di una zampa del proprio criceto a vista ma ancora si chiedessero se fosse il caso di portarlo in visita. Se voi vi rompete una gamba aspettate dei giorni o correte al pronto soccorso? Lo stesso deve avvenire per il criceto.

Il fatto che un animale sia vecchio NON giustifica una incuria: anche se un criceto ha superato i due anni di vita non vedo perchè non abbia diritto ad essere curato " tanto vivrà ancora poco". Ogni animale, per piccolo che sia, è sempre una responsabilità.

  • shares
  • Mail