Criceto: le 5 regole da seguire per farlo vivere bene

Poche regole per far star bene un criceto.

5 regole per far vivere sereno un criceto (2)

Un criceto parrebbe di facile gestione, e lo è, se siamo disposti a dargli quel poco di cui necessita. Purtroppo parecchie persone non sono nemmeno disposte a dare il minimo indispensabile a questi animaletti, penalizzati esclusivamente dal fatto che sono piccoli. Il fatto che un animale sia piccolo non ci giustifica a trattarlo meno dignitosamente di altri, vi sembra?

Prima regola: il criceto è un animale piccolo ma che necessita molto spazio. Partiamo quindi da una gabbia di dimensioni più che considerevoli e non da un trasportino di 40 cm. Le gabbie a più piani non servono, serve una gabbia molto estesa dal punto di vista della superficie orizzontale.

Secondo: il criceto è un animale SOLITARIO non necessita compagnia se non la nostra. E' quindi fondamentale non mettere in pericolo la sua vita facendo convivere due elementi dello stesso sesso che vanno ad ammazzarsi o, peggio ancora, di sesso opposto: in questo modo nasceranno una cucciolata dopo l'altra mettendo in grave pericolo la salute della criceta, oltre al dettaglio riguardante la sistemazione di decine e decine di criceti.

Non mettete il criceto in pericolo di vita improvvisandovi in assurde convivenze: un criceto vive nel suo habitat, esce la sera per passeggiare e non deve incontrare sulla sua strada come gatti, cani, altri animali potenzialmente pericolosi. Un criceto pesa una manciata di grammi, un nanetto pesa 50 gr e un dorato 100 gr.: se un qualsiasi animale anche solo per errore lo calpesta o gli dà una botta le conseguenze per il criceto sono gravissime. Bisogna rispettare gli spazi e la natura di ogni essere vivente.

Diamo cibo in abbondanza al criceto: è nel suo dna fare riserve. Chiaramente a meno di grossi problemi alle sacche guanciali o altri problemi fisici diagnosticati dal veterinario esperto in animali esotici, il mix di semi del cricetino deve essere SEMPRE a disposizione.

Ultimo ma non ultimo: il criceto ha un metabolismo rapidissimo, quindi è indispensabile, non appena il piccolo ha un malore, correre senza pensarci troppo da un veterinario esperto in animali esotici.

ATTENZIONE: si avvicina il caldo e i criceti ne soffrono moltissimo, ricordatevi di applicare questa metodologia seguendo il link per non fargli venire colpi di calore!

  • shares
  • Mail