Si colpisce accidentalmente con la balestra con cui uccideva i cani e muore

Questioni di karma: commerciante di carne di cane in Cina spiegava come usare frecce avvelenate per uccidere i cani e, per sbaglio, è partito un dardo che l'ha ucciso

Una balestra

Quando si dice karma: se commetti violenza, prima o poi questa si ritorcerà contro di te. Ed è quanto avvenuto in Cina, nella provincia dello Hunan (situata a metà del corso il fiume Yangtze e a sud del Lago Dongting).

Un commerciante di carne di cane si è ucciso accidentalmente con un dardo avvelenato sparato partito dalla balestra che utilizzava per uccidere i cani che prima rubava. L’uomo si è di fatto sparato su una gamba con una freccia mentre spiegava ad alcuni suoi compagni di banda (raggruppamenti del tutto illegali) le tecniche per ammazzare i cani. L’uomo è morto durante il viaggio in ospedale. La polizia, allertata dell’incidente, ha messo in carcere cinque membri della suddetta banda.

Stando a quanto riportano le fonti di stampa, l’uomo avrebbe ucciso oltre mille cani che poi congelava per metterne in vendita la carne.

Via | Seamos mas animales

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail