Cane con unghia rotta: cause e cosa fare

Bovaro Bernese zampa

Avete un cane con l’unghia rotta? Ecco le principali cause per cui i cani si rompono le unghie e cosa fare in questi casi.

Cane con unghia rotta - Se avete un cane vi sarà di sicuro capitato prima o poi che un unghia del vostro pet si rompa. Diciamo che non è una tragedia terribile, certo, il cane zoppicherà, perderà un po’ di sangue, ma il livello di dolore è lo stesso di quando noi ci rompiamo un’unghia. A volte però capita che il sanguinamento sia imponente, soprattutto se l’unghia si è lacerata alla base e allora andiamo a vedere quali sono le cause di unghie rotte nel cane e cosa fare in questi casi senza farsi prendere dal panico.

Cause di unghie rotte nel cane


Noto spesso che molti proprietari si fanno prendere dal panico quando il cane si rompe un’unghia, per qualche strano motivo magari si precipitano subito o chiedono visite urgenti per un’unghia rotta e quando magari il cane ha un arto rotto e ciondolante te lo portano con calma il giorno dopo. Mi spiegate perché un’unghia rotta è più grave di un osso rotto?

Comunque sia, perché il cane si rompe le unghie? Nella stragrande maggioranza dei casi semplicemente l’unghia del cane (che non è retrattile come quella del gatto) si impiglia da qualche parte (la coperta della cuccia, una griglia e via dicendo) e si strappa. Spesso accade con lo sperone a causa del fatto che non toccando terra non riesce a consumarsi e cresce parecchio, aumentando le probabilità che si agganci da qualche parte e si rompa.

Tuttavia spesso accade che a rompersi siano anche le altre unghie, soprattutto quando sono molto lunghe. Ci sono cani che camminano poco o lo fanno sempre sull’erba e in casa, quindi non riescono a consumare le unghie che crescono, crescono, crescono, poi si impigliano e si rompono. Certo, basterebbe tagliarle, ma ci sono cani che assolutamente non si fanno tagliare le unghie, si rigirano, divincolano, mordono, trasformando il taglio unghie in un rodeo.

Questo se non ci sono malattie particolari alla base. Per esempio la Leishmaniosi provoca onicogrifosi, quindi una crescita anomale delle unghie. Oppure ci sono alcune forme di tumori delle dita che provocano la perdita dell’unghia: se ho un dito enorme, tutto gonfio e l’unghia cade, allora ben che vada alla base c’è un’infezione del dito, ma nella maggior parte dei casi si tratta di neoplasie.

Cosa fare se il cane si rompe un'unghia?


Dunque, se il cane si rompe l’unghia è probabile che zoppicherà un po’: immaginate voi di avere un’unghia del piede rotta, zoppichereste anche voi. Portate con calma il cane dal veterinario, non pretendete di passare davanti a tutti per un’unghia rotta (a meno che il cane non stia sanguinando copiosamente, nel qual caso sarà lo stesso veterinario a farvi passare per primi) e qui si deciderà cosa fare.

Se l’unghia è rotta in punta, allora si potrà tagliarla: ovviamente il cane non gradirà per niente, quindi dovrete contenerlo bene, un taglio netto, un guaito e il problema sparisce. Se sanguina ancora, il veterinario provvederà a cauterizzare il vaso e ad applicare una piccola fasciatura.

Se invece l’unghia è rotta alla base, qui le cose si fanno più difficili. Più è rotta in alto, più sarà doloroso tagliargliela e più sanguinerà. Per questo motivo a volte quando è rotta in alto si preferisce aspettare che l’unghia cresca, per rifilarla poi più in basso. Anche per evitare di riacutizzare l’emorragia.

Se avete un’unghia che sanguina tantissimo, probabilmente il veterinario provvederà come prima cosa a cercare di fermare l’emorragia, poi potrebbe anche proporvi degli esami per valutare la coagulazione: va bene che l’unghia sanguina parecchio, ma quando sanguina in maniera eccessiva e non si riesce a bloccare l’emorragia, allora magari c’è qualche problema alla base.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | tracydonald

  • shares
  • Mail