Come viaggiare con gli animali in treno: il decalogo del buon proprietario

Italo ha stilato un decalogo del buon proprietario che viaggia con il proprio animali in treno. Andiamo a vedere di cosa si tratta e cosa deve fare in pratica il proprietario.

cane treno

Come viaggiare con gli animali in treno – Dopo aver visto in linea generale come viaggiare con gli animali in treno, oggi andiamo ad esaminare il decalogo stilato da Italo ovvero il decalogo dedicato al buon proprietario che viaggia. Sono norme che tutti i proprietari di animali che viaggiano in treno dovrebbero rispettare e conoscere, diciamo che sono norme dettate dal buon senso, ma non fa mai male ripassarle. Dopo aver visto il decalogo, andremo a vedere cosa ciò comporta all’atto pratico per il proprietario.

Il decalogo del buon proprietario che viaggia secondo Italo

Ecco riassunto il decalogo del buon proprietario che viaggia con il proprio cane secondo Italo:


  1. il proprietario deve aver iscritto il cane all’Anagrafe Canina e deve viaggiare portando con sé il documento che attesti l’avvenuta registrazione
  2. il proprietario deve aver sottoposto il cane alla profilassi vaccinale per proteggerlo dalle più frequenti malattie dei cani
  3. il proprietario deve aver sottoposto il cane ai trattamenti di prevenzione contro gli ectoparassiti (pulci, zecche, pidocchi...) e contro gli endoparassiti (vermi tondi e piatti) in modo che il cane non diventi una fonte di infestazione per gli altri cani e l’ambiente
  4. il proprietario deve sempre utilizzare il guinzaglio che non superi 1.50 metri durante la conduzione del cane
  5. il proprietario deve portare con sé la museruola (rigida o morbida). La museruola dovrà essere fatta indossare al cane durante le fasi di salita e discesa dal treno. Le Autorità competenti, poi, potranno chiedere che la museruola venga applicata anche in altri casi se c’è rischio per l’incolumità di persone o animali
  6. il proprietario deve avere sempre con sé strumenti atta alla raccolta delle feci del cane e deve sempre provvedere a una prima pulizia nel caso in cui il cane sporchi il treno
  7. il proprietario deve assicurarsi che il cane non disturbi i passeggeri e che non provochi danni a passeggeri e vettura
  8. il proprietario deve collocare il cane in modo da tutelarlo dal passaggio nel corridoio di passeggeri, bagagli e personale di servizio e dovrà provvedere all’acqua e al cibo per il cane
  9. il proprietario non deve lasciare incustodito il cane e in caso di necessità dovrà affidarlo solamente a persone capaci di gestirlo
  10. il proprietario deve conoscere gli obblighi di legge e le relative responsabilità civili e penali, soprattutto per quanto riguarda la tutela del benessere, il controllo e la conduzione del cane

Il decalogo del buon proprietario che viaggia: che cosa vuol dire

Ecco cosa vuol dire in pratica il decalogo del buon proprietario di Italo:


  1. prima di salire sul treno il cane deve aver applicato il microchip. Inoltre quando viaggiate col cane sul treno dovete sempre portarvi dietro il foglio di applicazione del microchip
  2. il cane deve aver fatto le vaccinazioni di base, quindi portatevi dietro anche il libretto sanitario per attestare l’avvenuta vaccinazione
  3. il cane deve aver messo regolarmente l’antipulci e deve essere sverminato, segnate l’applicazione del primo e la somministrazione del vermifugo sul libretto sanitario
  4. i guinzagli estensibili non vanno bene quando portate il cane in treno, deve essere lungo al massimo un metro e mezzo
  5. portate sempre con voi la museruola e ricordatevi di metterla al cane quando salite o scendete dal treno. Se sapete già di avere un cane aggressivo e mordace, lasciategliela sempre su quando viaggiate in treno, dovete tutelare l’incolumità delle altre persone
  6. ricordatevi di portare sempre con voi paletta e sacchetti per la raccolta delle feci. Se sporca la vettura, non fate finta di niente (come quando per esempio il cane sporca nella sala d’aspetto del veterinario!) e provvedete ad una prima grossolana pulizia
  7. assicuratevi che il cane non disturbi gli altri passeggeri: se comincia ad abbaiare, cercate di bloccarlo prima che gli altri passeggeri comincino a lamentarsi
  8. posizionate il cane in modo che non finisca nel corridoio dove rischia di essere schiacciato o di far inciampare le altre persone. E ricordatevi di portare con voi acqua e cibo per il cane
  9. mai lasciarlo incustodito e se per necessità dovete farlo lasciatelo in mano a chi sa come gestirlo. Se state viaggiando con un Rottweiler di 50 chili nervoso, non lo lasciate in mano al figliolo di 5 anni o alla nonna anziana che non riescono a tenerlo
  10. il proprietario è tenuto a conoscere tutti gli obblighi di legge e le responsabilità civili e penali. Non vale dire "Non lo sapevo", la legge non ammette l’ignoranza

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | lindawild

Via | Italo

  • shares
  • Mail