Animali in aereo: una guida online

Gli animali in aereo possono viaggiare in cabina o in stiva: ogni compagnia ha le sue regole. Cerchiamo di capirci un po' di più.

Animali in aereo – L’estate è arrivata e, con essa, il momento di andare in vacanza. Chi vive con un animale domestico vorrebbe spesso partire con lui e portarselo in vacanza. Se la meta delle vacanze è raggiungibile con l’aereo, come fare? L’agenzia di viaggi online eDreams ha creato una guida online per il trasporto degli animali in aereo con indicazioni chiare per districarsi tra regolamenti, costi e condizioni delle compagnie aeree.

Bisogna sapere che la maggior parte delle compagnie aeree ammette a bordo, in cabina o in stiva, animali da compagnia come cani e gatti, molte altre includono nella categoria di animali domestici anche furetti, pesci, uccelli, tartarughe e roditori. Naturalmente i costi del servizio variano a seconda della compagnia aerea e della tratta: consultate bene il sito delle compagnie o chiamate il call center per avere tutte le informazioni aggiornate.

Per far viaggiare gli animali in aereo, nella cabina, sarà è necessario il trasportino che dovrà rispettare specifiche condizioni di peso e misura, che variano a seconda della compagnia aerea: si va da una misura minima di 20x40x20cm per 10 kg di peso di Alitalia fino ad un massimo di 55x40x23 cm per 8 kg di Lufthansa. Fanno eccezione Air France, che non pone questi limiti a patto che gabbietta e animale non superino complessivamente il peso di 75 kg, e British Airways, che consente il trasporto degli animali domestici solo in stiva.

Per acquistare il servizio di trasporto di animali domestici e volare con il propri amici animali, è necessario effettuare la prenotazione telefonicamente o online fino a 24/48 ore prima del volo. Inoltre, è utile ricordare che la maggior parte delle compagnie aeree low cost non offre questo tipo di servizio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail