Cane, gatto e antipulci contro la Leishmania: cosa fare?

Come comportarsi quando bisogna applicare al cane un antiparassitario per la Leishmania, ma il cane convive con un gatto?

cane gatto

Cane, gatto e antipulci contro la Leishmania – Dalla primavera all’autunno nelle zone endemiche non si può fare a meno di applicare al cane gli appositi antiparassitari repellenti contro la Leishmaniosi. Che siano spot on, spray o collare poco importa: bisogna applicarli altrimenti il cane prima o poi prenderà la malattia. E sappiamo bene che si tratta di una malattia curabile, ma non guaribile che spesso porta a morte il cane. Ma il problema è che questi antiparassitari sono tossici per i gatti: come fare allora? Bisogna proteggere il cane dalla Leishmaniosi, ma nel contempo anche tutelare la salute dei gatti. Ecco qualche consiglio.

Cane, gatto e antipulci contro la Leishmania: cosa fare

Se non vogliamo che il cane si ammali di Leishmaniosi, questi antiparassitari vanno applicati. Però bisogna tutelare anche i gatti. Il problema non si pone se cane e gatto si odiano, stanno distanti uno dall’altro e non vengono mai a contatto. In questo caso non appare probabile che i due si tocchino. I guai iniziano quando cane e gatto si amano, dormono insieme, si danno i bacini e via dicendo. Il pericolo è che il gatto lecchi il prodotto prima che sia assorbito o lo tocchi, questo rimanga sul suo pelo e poi leccandosi lo ingerisca.

Se accade questo, partirà una grave sintomatologia neurologica con exitus spesso fatale. Come fare dunque? Il primo consiglio, abbastanza ovvio, è quello di separare i due almeno per una giornata, se possibile chiudete il gatto in una parte della casa e il cane nell’altra per almeno 24 ore. In questo modo darete tempo al prodotto di essere assorbito (se lo avete applicato bene sulla cute, se metà è andato sul pelo del cane questo rimane unto più a lungo).

Se ciò non fosse possibile, il consiglio è quello di applicare l’antipulci una domenica mattina e poi portare via il cane per tutta la giornata. In questo modo dovrete tenerli separati solamente durante la notte. Direi che è più che fattibile, basta solo impegnarsi un po’.

In alternativa si applicano prodotti non tossici per il gatto e per la Leishmania si utilizzano spray, solo che devono essere messi più spesso e quindi perderete un po’ più di tempo.

Cane, gatto e antipulci contro la Leishmania: cosa non fare

Ed ecco cosa NON fare:

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | fiatpanda

  • shares
  • Mail