Coniglio con le unghie lunghe: cause e cosa fare

Avete un coniglio con le unghie lunghe che sembra l’emulo di Freddy Krueger? Ecco le principali cause e cosa fare.

coniglio prato

Coniglio con le unghie lunghe – Se decidete di adottare un coniglio, fra tutte le altre cose da tenere in considerazione (fra cui alloggio corretto, dieta e alimentazione giusta, controlli dal veterinario, gestione insieme ad eventuali altri animali o bambini, presenza o meno di persone allergiche alle graminacee in casa...) c’è anche la manutenzione del coniglio. Prendere con sé un coniglio vuol anche dire occuparsi della sua toeletta il che include anche le unghie. Questo perché non si possono vedere continuamente conigli con unghie chilometriche da far invidia agli artigli di adamantio di Wolverine!

Coniglio con unghie lunghe: cause

Esattamente come per le persone, i cani, i gatti e qualsiasi altra specie animale dotata di unghie, dovete sapere che le unghie crescono. E lo fanno di continuo, il fatto che decidiamo per comodità o pigrizia di ignorarle non bloccherà la crescita delle unghie del nostro coniglio. Il problema è che di base il nostro coniglio domestico vive in casa, quindi sul pavimento liscio, per cui le unghie non si consumeranno.

Un po’ meglio va ai conigli che hanno la fortuna di avere un apposito recinto all’esterno e vivono fuori, qui scavando nella terra hanno maggiori possibilità di consumarsi le unghie. Quello che succede è dunque che le unghie crescono, non riescono ad essere limate a causa del substrato morbido sul quale i conigli vivono (che non vi venga in mente di farli vivere sul cemento, pietre o affini, non hanno i polpastrelli come i cani e i gatti e si feriscono).

Continuando a crescere le unghie diventeranno sempre più lunghe e cominceranno a curvarsi, prendendo strane angolature. Ecco, magari non arriviamo a questo punto prima di renderci conto che stiamo trascurando vergognosamente il nostro coniglio. Inoltre più le unghie sono lunghe, più aumenta il rischio che il coniglio le impigli da qualche parte, strappandosele, provocando sanguinamenti (le unghie sanguinano parecchio quando si rompono) e dolore. E sappiamo che un conigli che prova anche solo un minimo di dolore smette subito di mangiare, scatenando poi problemi di blocco intestinale.

Coniglio con unghie lunghe: cosa fare

Esattamente come si fa con cane e gatto quando la situazione lo richiede, le unghie del coniglio vanno tagliate prima che facciano invidia a Wolverine e prima che inizino a curvare crescendo storte. Questo perché una volta che iniziano a crescere storte non c’è più modo di farle crescere dritte, anche tenute sotto controllo e tagliate regolarmente ormai cresceranno storte a vita.

Per tagliare le unghie del coniglio si possono usare le comuni tronchesine da gatti, le regole sono sempre le stesse: bisogna tagliare solamente la parte bianca, non andare a tagliare sulla parte rosa perché lì c’è il vaso e sanguina. Se avete un coniglio molto agitato le prime volte vi conviene andare dal veterinario: opportunamente contenuto affinché non si faccia male, ecco che le unghie verranno tagliate e vi verrà mostrato come fare. Se il coniglio si agita molto, conviene tranquillizzarlo tenendolo avvolto in una coperta e fate la manovra a terra, in modo che se si agita e vi scappa non precipita giù dal tavolo a rischio di rompersi anche qualcosa.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | hinnosaar

  • shares
  • Mail