Miti e leggende metropolitane sulle tartarughe

Oggi andiamo a parlare di miti e leggende metropolitane che circolano sulle tartarughe d’acqua e sulle tartarughe terrestri, miti inerenti sia la salute che l’alimentazione che la gestione.

trachemys

Miti e leggende metropolitane sulle tartarughe – Esattamente come avevamo fatto con cani, gatti, criceti, cavie e conigli oggi andremo a parlare di miti e leggende metropolitane che riguardano sia le tartarughe d’acqua che le tartarughe terrestri. Ovviamente si tratta di miti da sfatare: se si decide di prendersi cura di una tartaruga bisogna conoscere un minimo la sua fisiologia, la sua alimentazione, la sua gestione e le sue malattie e non lasciarsi abbindolare da quello che ti viene raccontato in giro dalla prima persona che passa.

Miti e leggende metropolitane sulla salute delle tartarughe

  1. Nulla può distruggere il carapace delle tartarughe: FALSO, se la tartaruga cade da una grande altezza, se una macchina o il tosaerba gli passa sopra, se un cane le morde il carapace si danneggia e si rompe
  2. Le tartarughe non provano dolore quando carapace e piastrone viene ferito: FALSO, la corazza delle tartarughe non è tessuto morto come tutti pensano, è tessuto vivo e vitale e pertanto in caso di ferite le tartarughe provocano un forte dolore. Il fatto che non possano urlare, miagolare o abbaiare per dimostrarlo non vuol dire che non lo provino
  3. Se la tartaruga si ammala non c’è nulla da fare: FALSO, non c’è nulla da fare se aspettate e la lasciate a morire da sola. Ci sono in ogni provincia veterinari esperti di esotici pronti a curare le tartarughe, basta avere solo la voglia di fare una breve ricerca su Google o chiedere al proprio veterinario curante a chi si appoggia in tali casi

Miti e leggende metropolitane sull’alimentazione delle tartarughe

  1. Le tartarughe d’acqua possono mangiare solo gamberetti: FALSO, la dieta monogamberetto è totalmente sbagliata, non fornisce alla tartaruga i giusti nutrienti e provoca patologie e denutrizione, fra cui l’ipovitaminosi A
  2. Le tartarughe di terra possono mangiare la pasta e il pane: FALSO, le tartarughe di terra nostrane sono tutte erbivore strette, i carboidrati non fanno parte della loro dieta e le predispone a sviluppare malattie. Idem dicasi per prosciutto e affini
  3. Le tartarughe di terra possono mangiare il cibo per cani e gatti: FALSO, le tartarughe di terra nostrane sono sempre erbivore strette, non devono mangiare carne. Sarebbe come dare la carne da mangiare a una mucca o a un cavallo!

Miti e leggende metropolitane sulla gestione delle tartarughe

  1. Le tartarughe d’acqua possono vivere tutta la vita nella vaschetta con palmetta: FALSO, quella al massimo va bene per un trasporto di breve durata. La tartaruga deve vivere in un acquario degno di questo nome, dove possa nuotare e dotato di termostato, lampada UVB, lampada riscaldante e filtro. Se pensate di non poter gestire economicamente tutto ciò, non prendete una tartaruga. O le si tiene bene o niente, non ha senso prenderle, gestirle male e farle ammalare e morire
  2. Le tartarughe vanno in letargo in casa: FALSO, la temperatura media in casa è di 20 gradi, le tartarughe per un letargo hanno bisogno di temperature dai 4 ai 7 gradi. A meno che non viviate in una casa insieme a dei pinguini, se la vostra tartaruga tenuta in appartamento d’inverno comincia a mangiare meno e dorme sempre NON è in letargo, sta andando in ipotermia perché non state usando le lampade riscaldanti. In pratica le state facendo morire congelate
  3. Le tartarughe possono convivere insieme ai cani: FALSO, i cani sgranocchiano le tartarughe. Anche se le avete messe insieme e il cane non ha mai fatto il gesto di morderle, non fidatevi, appena girate gli occhi se al cane gli viene voglia ecco che azzanna e ferisce la tartaruga
  4. Le tartarughe d’acqua vanno bene per l’appartamento perché rimangono sempre piccole: FALSO, rimangono piccole perché sbagliate l’alimentazione e gli date solo gamberetti. Provate voi a mangiare sempre e solo gamberetti fin da quando siete neonati e poi mi dite quanto riuscite a crescere. Le tartarughe d’acqua se alimentate correttamente crescono anche fino a trenta centimetri, dipende dalla specie, quindi prima di prendere le baby valutate bene se avete lo spazio necessario per un acquario adatto a queste dimensioni
  5. Quando la tartaruga d’acqua cresce troppo la posso liberare in fiumi e laghetti: FALSO, al di là del fatto che proclamare ai quattro venti di amare gli animali e poi disfarsi dei suddetti non appena cominciano a dare problemi secondo me è ipocrisia bella e buona. Comunque sia, a parte l’inciviltà di certe persone, le tartarughe comunemente detenute sono originarie degli Stati Uniti: liberate in fiumi e laghetti, essendo più aggressive, uccidono quelle nostrane e distruggono la fauna autoctona
  6. Le tartarughe d’acqua sono pet adatte ai bambini: FALSO, in primis sono animali che hanno mantenuto un comportamento più selvatico che domestico, quindi non amano essere coccolate e maneggiate. In secondo luogo sono fragili, per cui darle in mano a bambini che le fanno cadere, le lanciano, ci passano sopra con piedi e bici o che le prendono a martellate (successo anche questo per davvero) mi sembra una pessima idea

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | tambako

  • shares
  • Mail