I gatti bianchi e neri sarebbero più aggressivi dei tigrati, i risultati di uno studio

I gatti bianchi e neri sarebbero più aggressivi dei tigrati, i risultati di uno studio

Secondo un recente studio i gatti bianchi e neri sarebbero decisamente più aggressivi rispetto a quelli tigrati.

Guarda la galleria: Gatti bianchi e neri

Gatti bianchi e neri – Secondo un recente studio pubblicato sul Journal of Applied Animal Welfare Scienze, i gatti bianchi e neri sarebbero più aggressivi rispetto ai classici tigrati. Lo studio ha esaminato le dichiarazioni di più di 1.200 proprietari di gatti, con domande inerenti le interazioni quotidiane con i propri felini in modo da dare ad ogni gatto una valutazione su una “scala dell’aggressività”. Secondo tale studio, i gatti bianchi e neri, tricolore e bianchi e grigi erano più propensi a mostrare un comportamento aggressivo. Per contro i gatti neri, grigi, bianchi e tigrati erano più tranquilli.

Inoltre i ricercatori hanno anche cercato di stabilire quale tipo di interazione avrebbe scatenato maggiormente un comportamento aggressivo. Pare che i gatti bianchi e neri rispondano male ad ogni tentativo di maneggiarli, mentre i gatti bianchi e grigi tendono a diventare più aggressivi dal veterinario. Peggio va con i tricolore, in questo caso tendono a diventare aggressivi anche con le manovre quotidiane dei loro umani. Tirando le somme, pare che le femmine tricolore (calico) siano, insieme ai gatti bianco e neri e ai gatti bianco e grigi i gatti più aggressivi verso gli esseri umani. Voi che ne dite? Avete notato una maggior aggressività con questo tipo di mantelli?

[accordion content=”

… tendenzialmente i gatti che si mostrano più aggressivi sul tavolo visita del veterinario sono le gatte nere femmina (e da proprietaria di gatta nera femmina posso attestare che è così) e le squame di tartaruga. Con i maschi rossi è un terno al lotto: possono essere dolcissimi o decisamente intrattabili. Ma si tratta di osservazioni fatte sul campo.

” title=”Per esperienza ho notato che…”]

Via | Telegraph.co.uk

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog