• Petsblog
  • Gatti
  • Fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale nel gatto: sintomi

Fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale nel gatto: sintomi

Fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale nel gatto: sintomi

Questi sono i principali sintomi e segni clinici della fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale del gatto.

Fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale – Sono tantissime le patologie gastroenteriche che possono colpire stomaco e intestino dei gatti. Una malattia scoperta molto di recente e da poco descritta è quella che va sotto il nome di fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale. Quello che si sa di questa malattia è che è una patologia di natura infiammatoria, descritta, per ora, solamente nei gatti e di cui non si conoscono le cause esatte. Il suo acronimo è FGESF e colpisce stomaco, intestino e linfonodi enterici. Sembrano essere colpiti soprattutto i gatti adulti, intorno ai 7 anni di vita, anche se sono stati descritti casi in gatti dai 5 ai 9 anni.

Fibroplasia eosinofilica sclerosante: segni clinici e sintomi

La fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale sembra prediligere i gatti di razza Ragdoll, anche se è possibile vederla anche in altre razze e gatti comuni europei. Inoltre tende a manifestarsi di più nei maschi (ma non vuol dire che le femmine non possano esserne afflitte). Non esiste terapia specifica per questa malattia, si utilizzando di volta in volta combinazioni di terapia medica (antibiotici e farmaci immunosoppresssori) e terapia chirurgica, ma è bene sapere che la prognosi di questa patologia è, nella maggior parte dei casi, infausta, con diagnosi tardiva.

I sintomi della fibroplasia eosinofilica sclerosante gastrointestinale nel gatto sono:

  • vomito cronico, persistente da lungo tempo o recidivante
  • diarrea cronica, persistente da lungo tempo o recidivante
  • palpazione di noduli grandi, duri e non dolenti, soprattutto in zona del piloro o a livello della valvola ileocecocolica
  • presenza di masse di aspetto granulomatose, spesso con sovrinfezione batterica secondaria

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog