I pericoli del Natale per cani e gatti, ecco a cosa fare attenzione

Il Natale può essere pericoloso per i cani e gatti? Sì, ci sono alcune cose a cui dobbiamo fare attenzione.

cane gatto natale

Pericoli del Natale - Si avvicina il Natale, ma noi andiamo a vederlo sotto una luce diversa: quali sono i pericoli che attendono al varco i nostri cani e gatti durante queste feste natalizie? In realtà sono sempre gli stessi, ma vale la pena ricordarli, onde evitare di dover cercare il Pronto Soccorso veterinario più vicino. In generale fate molta attenzione al cibo e alle decorazioni natalizie.

Cibo e premietti

E' lecito regalare al proprio cane e gatto qualche snack per Natale? Sì.

E' lecito far abbuffare il proprio cane e gatto a Natale con cibi chiaramente non adatti a lui o sovraccaricarlo di cibo con razioni triple perché è Natale anche per lui? No.

Avete deciso di regalare una scatola di biscotti per cani al vostro pet? Bene, assicuratevi solo che non la mangi tutta insieme. Attenzione poi al tipo di cibo che gli regalate (in un cane che soffre di IBD e in cui avete a stento trovato una quadra per non farlo andare in diarrea non è una buona idea dargli di punto in bianco una bistecca di carne a meno che non vogliate passare la giornata del Natale a ripulire la casa dal vomito e dalla diarrea). Attenzione anche a regalare premietti delle dimensioni giuste per il cane e mai ossa (sempre nell'ottica di non voler far passare le pene dell'Inferno al cane e a voi la giornata dal veterinario, oltretutto con tariffa festiva).

Le decorazioni natalizie

Ai cani e gatti piace distruggere il vostro Albero di Natale, ma il vero problema è che tendono a ingerire nastri, fili, spaghi e palline. Il che provoca blocco intestinale, quindi un'urgenza veterinaria. Mettete tutte le decorazioni natalizie fuori dalla loro portata e assicuratevi che palline e fili non cadano accidentalmente per terra.

Piante natalizie

Dovremmo saperlo tutti, ma la Stella di Natale, l'agrifoglio e il vischio sono tossici per cani e gatti, così come molte altre piante. Esattamente come nel capitolo precedente il fatto che il cane o il gatto non abbiano mai mordicchiato quella pianta non vuol dire che non lo faranno da lì a cinque minuti. Anche in questo caso se vi regalano queste piante, relegatele in un angolo della casa a cui il cane o il gatto non hanno accesso.

Gli avanzi da tavola

Questo meritava un capitolo a parte. Visto che dopo Report tutti si sono precipitati a dare al proprio cane e gatto tutto ciò che usciva dal frigorifero e che avanzava sulla tavola, è bene ribadire che alimentazione casalinga del cane non vuol dire dargli gli avanzi. I nostri cibi sono troppo conditi e speziati, l'organismo del cane e gatto non è stato creato per digerire tali cibi e l'esito inevitabile è che non solo passerete il Natale a ripulire dal vomito e dalla diarrea divano e tappeti, ma mettete l'animale a rischio di sviluppare forme di pancreatite, diabete mellito, insufficienza epatica...

Particolare attenzione anche a ciò che buttate nell'immondizia, chiudete sempre bene il bidone dell'immondizia e rendetelo a prova di cane e gatto. Anche qui ci mettono un nanosecondo a buttarlo giù, aprire i sacchetti e a mangiare tutto ciò che trovano dentro.

Sostanze tossiche per cani e gatti

Sempre nel capitolo alimentazione, ci sono sostanze particolarmente amate da noi esseri umani, ma che sono veleno puro per cani e gatti. In queste includiamo l'alcool, il luppolo e la cioccolata: mangiateli e beveteli voi (con moderazione) e non avvelenate il vostro pet. Anche perché per me avere un pet non vuol dire dargli cibi che si sa essere tossici. Occhio poi allo xilitolo che non si trova solo nei dentifrici, ma anche in caramelle, burro di arachidi e diversi prodotti alimentari.

Via | FDA

Foto | seat850

  • shares
  • Mail