• Petsblog
  • Cani
  • Presenza di Rickettsia felis nelle pulci di cani e gatti: uno studio

Presenza di Rickettsia felis nelle pulci di cani e gatti: uno studio

Presenza di Rickettsia felis nelle pulci di cani e gatti: uno studio

Uno studio ha sottolineato quale sia l'effettiva presenza di Rickettsia felis nelle pulci di cani e gatti.

Rickettsia felis in cani e gatti – Oggi andremo a parlare di Rickettsia felis, un batterio intracellulare particolare che fa parte del gruppo delle malattie della febbre bottonosa. Lo studio dal titolo “Occurrence of Rickettsia felis in dog and cat fleas (Ctenocephalides felis) from Italy”, Capelli G, Montarsi F, Porcellato E, Maioli G, Furnari C, Rinaldi L, Oliva G, Otranto D. Parasit Vectors. 2009 Apr 20; 2 Suppl 1:S8 ha cercato di valutare la presenza di questi batteri nelle pulci di cani e gatti.

Rickettsia felis in pulci di cani e gatti

Come dicevamo, Rickettsia felis è un batterio intracellulare obbligato che si trova in tutto il mondo e fa parte delle malattie della febbre bottonosa. Lo studio di cui parliamo ha cercato di capire quanto questo batterio fosse diffuso nelle pulci di cani e gatti in Italia, pulci appartenenti alle specie Ctenocephalides felis e Ctenocephalides canis.

Venivano così esaminate 320 pulci e i risultati di positività di Rickettsia felis erano:

[progressbar title=”Ctenocephalides felis” percentage=”yes” value=”11.9″]
[progressbar title=”Ctenocephalides canis” percentage=”yes” value=”0.0″]

Per quanto riguarda la prevalenza nelle diverse aree geografiche era:

[progressbar title=”Nord-Est Italia” percentage=”yes” value=”23.2″]
[progressbar title=”Sud-Ovest Italia” percentage=”yes” value=”7.1″]

Rickettsia felis in cani e gatti: cosa vuol dire?

Lo studio ha fatto emergere come sia più probabile trovare i batteri del genere Rickettsia felis nelle pulci Ctenocephalides felis e non nelle Ctenocephalides canis. Inoltre si è anche visto che nel Nord-Est dell’Italia il batterio è maggiormente presente nelle pulci, anche se in una stessa provincia la prevalenza era molto variabile.

Questo vuol anche dire che Rickettsia felis è presente nelle pulci di cani e gatti, soprattutto in Ctenocephalides felis, cosa che fra l’altro accade anche nel resto dell’Europa. Quindi bisogna prenderla in considerazione in caso di diagnosi differenziale di febbre in presenza di pulci. Ed è un ulteriore motivo per mettere regolarmente e correttamente l’antipulci a cani e gatti.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | Pub Med

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog