Folati alti nel cane e nel gatto: cause e cosa fare

Il cane o il gatto ha fatto gli esami del sangue e ha i folati alti? Ecco quali sono le cause e cosa fare.

pastore tedesco

Folati alti nel cane e nel gatto – Abbiamo già parlato di TLI alto nel cane e nel gatto, oggi andiamo a vedere le cause e cosa fare in caso di folati alti nel sangue. Tuttavia prima ancora vediamo cosa sono questi folati. I folati vengono assorbiti nella parte alta del piccolo intestino e tendono ad aumentare in caso di insufficienza pancreatica esocrina e SIBO, mentre diminuiscono di solito nelle patologie con danno alla parete intestinale. Questo tranne nei gatti con insufficienza pancreatica, dove i folati sono normali o diminuiti a causa del malassorbimento. Occhio che l’emolisi causa dei falsi aumenti. Fondamentalmente i folati sono la forma anionica dell’acido folico necessario nella sintesi del DNA delle cellule. Grazie alla cobalamina riescono a trasformarsi nella forma attiva. Come test è molto specifico, ma poco sensibile: facendo un esempio, se trovo i folati bassi allora è suggestivo del fatto che ci sia un problema nel piccolo intestino, ma se trovo i folati normali non lo posso escludere al 100%. Stessa cosa con il TLI basso: è indice di insufficienza pancreatica. Ma se lo trovo normale non vuol dire che il cane non stia evolvendo verso una forma di EPI, tocca comunque ritestarlo dopo un mese per valutare l’andamento.

Folati alti nel cane e nel gatto: cause

Fermo restando di fare attenzione all’emolisi che provoca falsi aumenti nei folati (sono contenuti in gran quantità nei globuli rossi, se questi si rompono li liberano nel sangue e si trova un falso aumento), le cause di folati alti nel cane e nel gatto sono:

  • emolisi (ma questo è un artefatto)
  • SIBO (per crescita esagerata dei batteri intestinali)
  • Insufficienza pancreatica esocrina
  • Alterazioni della secrezione gastrica
  • Malattie intestinali
  • Diminuzione del pH intestinale
  • Eccessiva integrazione con la dieta
  • Carenza di cobalamina nei gatti

Cosa fare in caso di folati alti nel cane e nel gatto

Va da sé che se trovate i folati alti nel vostro cane e gatto si tratta di un risultato di laboratorio che indica la presenza di un’altra patologia. Non è una malattia, quindi non si curano i folati alti: si cura la patologia che provoca questo aumento anomalo dei folati e in teoria anche loro dovrebbero rientrare.

Come abbiamo visto ci sono diverse patologie che provocano aumento dei folati: tramite i sintomi, la visita clinica e gli altri esami effettuati il veterinario provvederà ad emettere il suo sospetto diagnostico, accompagnato dall’apposita terapia. Seguendola, se si tratta di una patologia curabile, ecco che ai successivi esami di controllo anche i folati dovrebbero rientrare nella norma.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | gaspart

  • shares
  • Mail