Ascessi nei gatti: sintomi

Ecco i principali sintomi degli ascessi nei gatti.

maine coon

Ascessi nei gatti - Una delle patologie più frequenti nei gatti sono gli ascessi. Spesso sono l'esito delle lotte con altri gatti o cani e possono essere provocati sia da graffi che si infettano che da morsi, senza considerare ascessi formatisi a seguito di lesioni traumatiche della cute a seguito di incidenti con auto o ascessi provocati da infezioni dei denti. Ammetto che non sempre è facile notare la presenza di un ascesso, specie se il gatto è a pelo lungo e se l'ascesso è piccolino, ma appena avete un dubbio portate subito il gatto dal veterinario prima che l'ascesso si estenda, diventi un flemmone e provochi setticemia.

Ovviamente parte dei sintomi degli ascessi nei gatti dipendono da dove tali ascessi si sviluppano, ma in generale potete notare:

  • presenza di gonfiore più o meno marcato
  • l'area colpita di solito è calda e dolente
  • l'ascesso iniziale è duro, man mano che si forma il pus diventa molle
  • presenza di fistola con scolo purulento-emorragico, odore nauseabondo
  • zoppia se l'ascesso riguarda gli arti
  • paralisi se l'ascesso riguarda la colonna vertebrale
  • convulsioni, letargia, rigidità cervicale in caso di ascessi con meningite
  • dispnea in caso di piotorace
  • stridori e rantoli con mucopus in caso di rinite purulenta
  • fuoriuscita di pus dalle orecchie e sindrome vestibolare in caso di otite purulenta
  • abbattimento, anoressia, febbre se l'ascesso sta provocando setticemia

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | gnuckx

  • shares
  • Mail