Paralisi da zecche nel cane: cause, sintomi e terapia

Parliamo di un’altra patologia neurologica del cane, la paralisi da zecca.

beagle

Paralisi da zecca nel cane – Oggi parliamo di una patologia neurologica che rientra nel capitolo delle neuropatie periferiche: la paralisi da zecca nel cane. Si tratta di una malattia che provoca una paralisi motoria flaccida ascendente nei cani infestati da alcuni tipi di zecca. E’ bene sottolineare che non tutte le zecche la provocano, mi è capitato di vederla un’unica volta, quindi non è un’evenienza così frequente. Pare che le zecche maggiormente responsabili siano la Dermacentors variabilis e la D. andersoni, note anche come zecche del legno.

Paralisi da zecche nel cane: cause e sintomi

Quando il cane viene punto da una femmina di queste tipologie di zecca, ecco che si ha la produzione e l’immissione in circolo di una neurotossina capace di alterare la liberazione di acetilcolina a livello della giunzione neuromuscolare. Ovviamente non tutti i ceppi di zecca provocano questa patologia e non tutti gli animali con zecche sviluppano la malattia.

Normalmente i sintomi di paralisi da zecca cominciano 5-9 giorni dopo l’inizio dell’infestazione. Una volta comparsi i primi sintomi, questi evolvono rapidamente:

  • incoordinazione degli arti posteriori
  • decubito forzato in 24-72 ore (il cane non riesce ad alzarsi)
  • paralisi completa da motoneurone inferiore
  • scomparsa della tonicità muscolare
  • scomparsa dei riflessi spinali
  • non è presente atrofia muscolare
  • il dolore è presente
  • assenza dell’iperestesia (presente invece nella poliradicoloneurite acuta)
  • nervi cranici solitamente non coinvolti
  • alterazioni della voce
  • tosse
  • disfagia
  • ipotonia mandibolare e facciale
  • morte in 1-5 giorni per paralisi respiratoria se il cane non viene curato

Paralisi da zecca nel cane: diagnosi e terapia

La diagnosi viene emessa in base ai sintomi, all’anamnesi e alla presenza di zecche sul cane. Se si può fare un’elettromiografia ecco che si ha la totale assenza dell’attività spontanea. Ovviamente prima portate a visita il cane e meglio è: se aspettate che il cane raggiunga lo stadio della paralisi respiratoria, allora morirà.

La terapia della paralisi da zecche nel cane prevede prima di tutto l’eliminazione delle zecche dal cane con gli appositi prodotti. Se si è fatto tutto rapidamente e le zecche sono morte, ecco che si ha remissione dei sintomi in 24-72 ore. Se la malattia viene diagnostica per tempo la prognosi è favorevole, ma se il cane è visto tardivamente allora si rientra nel caso della paralisi respiratoria con morte.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | maelick

  • shares
  • Mail