Cane: è meglio tosarlo d’estate?

Dal punto di vista della salute è consigliato tosare il cane d’estate?

cane tosato

Tosare il cane – Dal punto di vista sanitario è consigliato tosare il cane d’estate? Beh, diciamo che strettamente parlando no, però è innegabile che ci siano alcuni vantaggi nel fatto di tosare il cane d’estate. Di sicuro non certo perché così il cane suda di meno: sappiamo benissimo che il cane al massimo suda con i cuscinetti plantari delle zampe e che espelle il calore in eccesso ansimando, quindi questa è una errata credenza di molti proprietari di cani. Però qualche piccolo vantaggio c’è.

Ovviamente parlo solo di accorciare un po’ il pelo, specie per i cani a pelo lungo e nelle zone dove si ingarbuglia di più o per i cani pieni di rasta e pelo annodato perché non vengono mai pettinati, non certo di tosare a zero un cane in stile intervento chirurgico: in questo caso non solo non serve a nulla, ma potenzialmente è dannoso specie se il cane così tosato in maniera eccessiva sta troppo esposto al sole. Ricordiamoci infatti che il mantello serve anche a proteggere i cani.

Tosare il cane d’estate: ecco perché conviene

Prima di tutto: prima di tosare il cane, se avete un cane di razza, chiedete bene al toelettatore se quella è una razza che si può tosare o meno. Ci sono determinate razze di cane che se tosate (soprattutto con la tosatrice) perdono le caratteristiche del pelo che la contraddistinguono e specie se fate mostre potrebbe essere un problema serio. Mi riferisco a quelle razze di cani che non vanno tosate, bensì strippate.

Detto questo, ecco i vantaggi nel tosare i cani d’estate:

  • il cane accumula meno polvere e sporcizia, ma anche meno pollini sul pelo. Dal punto di vista di cani allergici ai pollini questo è un vantaggio
  • il cane rimane più pulito, è meno probabile che foglie e rametti rimangano incastrati nel sottopelo
  • è più facile controllare la presenza di pulci e zecche: se il cane ha una tonnellata di pelo e sottopelo qualcosa sfugge sempre
  • è più facile controllare la presenza di forasacchi. Su cani molto pelosi è inevitabile che forasacchi rimangono incastrati ovunque, se arrivano a livello della pelle ecco che possono entrare e creare fistole a non finire. Se il cane ha molto pelo controllarlo tutte le sere diventa impossibile, i forasacchi vengono nascosti dal pelo. Ma se il pelo è rasato è più facile per voi controllarlo
  • in caso di dermatiti la cute respirerà di più e rimarrà più pulita
  • se il cane è pieno di nodi e rasta, la cute sottostante andrà incontro a forme di dermatite in quanto non traspira

Cosa fare?

Prima di tutto controllate con il vostro toelettatore se quella razza va tosata e non strippata. In secondo luogo partite per tempo: conviene tosare i cani a inizio estate. Se partite troppo d’anticipo poi vi toccherà ritosarli una seconda volta. Se partite troppo tardi poi il pelo non farà in tempo a ricrescere per proteggerlo dal freddo dell’inverno. Altro consiglio: so per esperienza che a fine primavera e inizio estate i toelettatori sono oberati di lavoro, quindi se andate a chiedere un appuntamento in questo periodo non arrabbiatevi se vi tocca aspettare settimane. In questo caso è meglio prendere appuntamento decisamente per tempo.

Di sicuro se decidete di tosare i cani, non tosateli a zero, per evitare infiammazioni cutanee legate all’esposizione al sole. Ci va il giusto mezzo: lo so che molte persone consigliano di non tosare il cane, per me questo va bene, a patto che lo spazzolino tutti i giorni per togliere il pelo morto e che riescano a controllare bene anche nelle zone con più pelo l’eventuale presenza di forasacchi. Se però si ha un cane pieno di nodi e rasta, con ogni genere di cosa incastrata fra il pelo, una dermatite incipiente e forasacchi da ogni parte, allora forse vale la pena valutare di tosarlo, ma con criterio, non certo a zero in stile cane nudo cinese.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | dno1967b

  • shares
  • Mail