Il pessimo padroncino di criceti

Il pessimo padroncino di criceti

Frasi orrende sui criceti da persone pessime che li detenevano.

Se ne sentono ogni giorno di storie riguardo i cricetini: ve ne racconto qualcuna, agghiacciante, ma di persone assolutamente convinte di non aver mai sbagliato in vita loro.

Partiamo dal classico incontro sul bus mentre porto uno dei miei criceti dal veterinario: “di cosa si tratta?” mi chiedono, sbirciando in trasportino. “Un criceto”. “AAAAAh un criceto: anche io li avevo da piccolo, ma continuavano a moltiplicarsi e si mangiavano i cuccioli, una cosa disgustosa”. Mia risposta mentale: -genio del male mio caro, e non hai mai pensato a dividerli?- Mia risposta reale “ah, ehm, sì, infatti vivono uno per gabbia“.

Dal veterinario, persona con gabbia minuscola, io sempre con il mio trasportino aspetto in sala d’attesa. “AH anche lei un criceto? Ma vive lì dentro?” chiestomi dall’individuo di fronte con aria sconvolta. Io: “no no a casa ho il suo habitat dotato di tutto, ruota, casetta, ciotole e giochi. Insomma l’habitat adatto ad un criceto nano”. Risposta agghiacciante:”ah ecco sì sì anche il nostro vive qui dentro in una gabbia bella grande!”. Riosservo il loro “trasportino” 30×40 cm e dico che è piccolo e mi sento rispondere: “ma no, lui è FELICISSSSIMO qui dentro”. Mia risposta mentale- ah, non lo sapevo che parlasse cricetese o che avesse dotato il suo criceto di uno smartphone con l’applicazione facebook in cui potesse esprimersi con i “mi piace”- mia risposta reale: “ah se lo dice lei si vede che i volontari delle associazioni da cui ho adottato non ne sanno nulla di come si tiene un criceto”.

Per oggi mi fermo con la carrellata degli orrori!

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog