Patologie corneali in cani e gatti: le più diffuse

Ecco quali sono le patologie corneali più diffuse in cani e gatti in un articolo.

bassotti gatti

Patologie corneali in cani e gatti – Recentemente mi sono imbattuta in un articolo (questi gli estremi, J Fr Ophtalmol. 1983;6(8-9):731-47) in cui si parlava delle più comuni patologie corneali in cani e gatti. Anche se non recentissimo è interessante andare comunque a vedere quali siano le malattie della cornea in cui ci imbattiamo più frequentemente nei nostri pet. E’ importante anche per i proprietari saper distinguere fra una normale congiuntivite e un problema più grave alla cornea, in modo da portare tempestivamente il cane o il gatto dal veterinari.

Patologie corneali in cani e gatti: le più comuni

Diciamo che in linea generale ci sono diverse patologie che possono colpire la cornea di cani e gatti e alcune di esse presentano delle similitudini con le corrispondenti umane. Eccone dunque alcune:

  • distrofie corneali endoteliali: di raro riscontro, scarsamente studiate e evidenziate soprattutto in certe razze
  • distrofie corneali lipidiche: si osservano frequentemente in alcune razze come forma primaria, mentre la forma secondaria è connessa a forme di iperlipidemia
  • distrofie corneali con calcificazioni: compaiono solo in alcune razze
  • degenerazione primaria della cornea: descritta solo nel gatto, estremamente rara
  • cheratiti: le più comuni patologie corneali per cui cani e gatti vengono portati a visita. Le cause possono essere diverse, fra cui annoveriamo anche l’infezione da Herpesvirus nel gatto e quella da Adenovirus nel cane. Inoltre ci aggiungerei anche i corpi estranei nell’occhio
  • cheratocongiuntivite secca
  • cheratite di origine allergia: vista soprattutto nel Pastore Alsaziano e nel Bassotto a pelo lungo
  • erosioni corneali

Patologie corneali in cani e gatti: cosa fare?

Se notate che il vostro cane o gatto socchiude un occhio o entrambi, che la luce gli dà fastidio, che ammicca di frequente, che tende a grattarsi troppo gli occhi, che ha gli occhi gonfi e chiusi, che l’occhio ha un aspetto meno trasparente del solito, ecco che direi che è arrivato il momento di portarlo dal veterinario. Con gli occhi non si scherza: se una dermatitina trascurata non pregiudica la qualità di vita del pet, un occhio con una patologia trascurata rischia di aggravarsi rapidamente e di far perdere la vista o l’occhio al cane.

Portatelo dunque dal vostro veterinario: se c’è un corpo estraneo provvederà a rimuoverlo, mentre se nota alterazioni particolari ecco che vi consiglierà probabilmente di far visitare il cane o il gatto da un veterinario oculista in modo da capire di fronte a quale patologia siamo e impostare una terapia più mirata.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | raneko

Via | PubMed

  • shares
  • Mail