Uroaddome nel cane e nel gatto: cause e prognosi

Parliamo dell’uroaddome nel cane e nel gatto, andando a vedere cause, prognosi e cosa fare.

cane gatto

Uroaddome nel cane e nel gatto – Prima di parlare di cause e terapia dell’uroaddome nel cane e nel gatto, andiamo a vedere di che cosa si tratta. In pratica è la presenza di urina all’interno dell’addome. In teoria l’urina deve essere contenuta all’interno delle vie urinarie superiori e inferiori: reni, ureteri, vescica e uretra. Quando per un qualsiasi motivo l’urina fuoriesce da esse, ecco che si parla di uroaddome. Un recente studio dal titolo "A clinical review of pathophysiology, diagnosis, and treatment of uroabdomen in the dog and cat", Stafford JR, Bartges JW. J Vet Emerg Crit Care (San Antonio). 2013 Mar 7 ha messo in luce gli aspetti salienti di questa evenienza.

Uroaddome nel cane e nel gatto: cause e diagnosi

Tendenzialmente la causa principale di uroaddome nel cane nel gatto sono i traumi, tuttavia se ne riconoscono anche altre:

  • incidente d’auto
  • caduta con trauma addominale violento
  • trauma sull’addome
  • ostruzione urinaria
  • trauma da spremitura
  • trauma da cateterizzazione
  • neoplasie
  • fuoriuscita post chirurgia

Se si notano in contemporanea aumento dell’azotemia nel sangue con iperkaliemia e effusione addominale visibile anche ecograficamente, allora bisognerebbe sospettare la presenza di una rottura delle vie urinarie da qualche parte. Altra cosa che si può fare è misurare il rapporto fra la creatinina del versamento addominale e la creatinina del sangue: in caso di uroaddome la creatinina nel versamento addominale è almeno due volte superiore a quella del sangue.

Non è proprio così semplice stabilire da dove perde l’urina: un conto è se ho una vescica distrutta dal trauma o se so di aver fatto una cistotomia, ma in caso contrario spesso servono studi con mezzo di contrasto per capire da dove arriva la perdita. E capirlo è importante per stabilire il tipo di terapia.

Uroaddome nel cane e gatto: cosa fare?

Tecnicamente a meno di non avere una vescica totalmente distrutta, l’uroaddome inizia come un’emergenza medica, non chirurgica. Comunque sempre di emergenza si tratta, questo è bene chiarirlo. Bisogna subito stabilizzare il paziente, fare fluidi per via endovenosa ed esami del sangue per capire i livelli di iperkaliemia e cercare di correggerli. A volte si arriva a dover fare anche la dialisi peritoneale.

A questo punto se si riesce a stabilire il paziente e si è riusciti a capire da dove perde l’urina, se necessario si provvede chirurgicamente. La prognosi dipende dall’entità del danno delle vie urinarie, ma anche dai danni provocati dalla patologia a livello sistemico. Mettete sempre in conto la possibilità di sviluppare complicanze come la sepsi, l’insufficienza renale o anche la stenosi urinaria anche dopo intervento.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | fiatpanda

  • shares
  • Mail