Gattari da legare: Copule non verbali

Due volte l'anno, non si scappa all'evento.

Gattari da legare: Copule non verbali

Vivo in una regione del nord. Rispetto al sud, ho potuto notare una netta differenza nel randagismo, almeno per quanto riguarda i cani: ASL con maggiori fondi (o volontà e capacità di spenderli), padroni più ligi all'obbligo del microchip. Ma, questo, solo per ciò che riguarda i cani.

La maggior parte dei proprietari di gatti, almeno nei posti in cui ho vissuto, lascia i mici liberi di gironzolare e, soprattutto se sono maschi, non li fa sterilizzare: se ingravidano qualche gatta, in fondo, il problema non è loro. Paradossalmente, qui vedo lavorare più i gattili e i rifugi per gatti dei canili.

In questo periodo di calore, si vedono gatti padronali copulare in ogni dove. Tra un paio di mesi ne vedremo gli effetti, soprattutto investiti dalle auto. Perché questo pregiudizio sui gatti (il gatto è un animale libero, il gatto non va sterilizzato) perdura a tutte le latitudini? Perché mai dovrei continuare a vedere cucciolate abbandonate a loro stesse e volontari di gattili impazzire due volte l'anno? Semplice: perché se il gatto vive fuori casa, si può vivere in quel limbo del "ah, tanto sta fuori e non mi porta i marmocchi in casa". E voi risparmiate i soldi del veterinario. Prendete i vostri gatti e sterilizzateli, perché il problema è anche vostro, nel caso non ve ne siate accorti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail