Petsblog ANIMALI SELVATICI Un orso muore nel Parco d’Abruzzo durante la sua cattura

Un orso muore nel Parco d’Abruzzo durante la sua cattura

Un orso muore nel Parco d’Abruzzo durante la sua cattura

Un orso bruno marsicano è morto durante la cattura nel Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise. Purtroppo qualcosa non è andato secondo la procedura. La notizia della morte dell’animale è stata data dallo stesso parco. Gli operatori hanno proceduto secondo il Protocollo di Cattura che si usa dagli anni Novanta e che è stato abbondantemente collaudato, come precisa il parco.

Il parco sottolinea che la cattura rientra nelle attività programmate e regolarmente autorizzate dal Ministero dell’Ambiente previo parere dell’ISPRA per il controllo degli orsi confidenti/problematici. A febbraio era stato allestito un sito di cattura nel comune di Lecce, nei Marsi, con Tube Trap dei Carabinieri forestali. Il luogo è stato controllato ogni giorno dal personale del parco.

La scorsa notte alle 23.30 circa la squadra di cattura sempre reperibile è stata allertata dal sistema telefonico collegato alla tube trap, trovando l’orso. E’ stato seguito il “Protocollo di cattura meccanica e anestesiologica di orsi bruni marsicani in natura e in cattività“, l’animale è stato anestetizzato e messo in sicurezza. Ma l’animale aveva dei problemi respiratori e, nonostante i tentativi di rianimazione, l’orso è morto nel giro di pochissimo. Era un giovane maschio mai marcato o radiocollarato prima.

L’animale è già stato trasferito all’IZS per capire le cause della morteAntonio Carrara, presidente del parco, ha sottolineato:

E’ la prima volta che ci troviamo di fronte ad una emergenza anestesiologica in occasione di una cattura. Per quanto il Protocollo utilizzato riduca al minimo i rischi per l’orso, questi ultimi non si possono in ogni caso escludere totalmente. Confermo la piena fiducia nello staff del Parco e mi auguro che l’analisi necroscopica possa fare piena luce sulle cause di morte.

Foto iStock

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog

Ti potrebbe interessare