Lo strano caso del gatto con una malattia rara che lo fa somigliare a un pipistrello

Lo strano caso del gatto con una malattia rara che lo fa somigliare a un pipistrello

La gattina Shpynx è affetta da una malattia rara che la fa somigliare a un pipistrello: ecco la storia di Lucy.

Ogni razza animale ha le sue peculiarità, dei tratti e delle caratteristiche che distinguono le varie specie. Alcuni amici a quattro zampe si fanno notare per le loro stranezze o per il loro aspetto particolare. La razza di gatti Shpynx è una di quelle specie di felini che sicuramente spicca per le sue caratteristiche particolari, ma c’è una piccola gattina tra di loro che si fa sicuramente notare ancor di più, per la sua unicità.

La proprietaria della gattina in questione, Zilla Bergamini, l’ha subito notata in un video, dove si distingueva fra tutti i suoi fratellini per il suo aspetto unico, ed ha quindi deciso di adottarla immediatamente. Per la donna è stato un vero e proprio colpo di fulmine.

Quando Lucy, questo il nome della gattina, è stata portata dal veterinario, si è scoperto il motivo del suo aspetto particolare. Dalle analisi sarebbe infatti emerso che Lucy soffre di una rara malattia, detta idrocefalo, che causa un accumulo di liquido nel cervello. Il veterinario sul momento ha sconsigliato l’intervento chirurgico alla proprietaria, a causa della gravità delle sue condizioni. Ma Lucy non si è fatta di certo scoraggiare dalla diagnosi del veterinario, e ora, a un anno di distanza dalla visita, continua a vivere la sua vita serena e circondata dall’amore incondizionato della sua mamma umana.

Il gatto-pipistrello, così definito per via del suo aspetto che ricorda effettivamente quello di un pipistrello, non prova dolore; certamente la sua salute non è perfetta, ma adesso Lucy ha bisogno di meno cure e attenzioni rispetto a quando era piccola. Il liquido accumulato nel cervello le lascerà la deformazione del cranio e le provoca problemi ad occhi e palpebre, ma Lucy è comunque una gattina allegra, giocosa e molto affettuosa.

La proprietaria ha affermato che da quando ha adottato Lucy, ha studiato molto la malattia che l’ha colpita, ed ha iniziato a raccogliere i soldi necessari nel caso la sua cucciola dovesse subire un intervento.

Molte persone abbandonerebbero o sceglierebbero di far sopprimere gli animali malati, ma la mamma di questa dolcissima gattina non si è fatta abbattere e ha dimostrato che anche quando sono malati, i cuccioli possono vivere la loro vita in modo sereno e felice.

via | La Stampa
Foto di artbot da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog