Quali sono le abitudini dei gatti quando si trovano fuori casa?

Quali sono le abitudini dei gatti quando si trovano fuori casa?

Uno studio ha esaminato le abitudini di comportamento dei gatti quando sono fuori casa.

Vi starete chiedendo il perché a qualcuno sia venuto in mente di fare uno studio sulle abitudini dei gatti quando sono fuori casa: dove vanno i gatti quando sono fuori? In realtà un utilizzo pratico ce l’ha: conoscendo le abitudini di comportamento dei gatti in questi casi, è più facile sapere dove andare a cercarli quando si perdono o non tornano a casa. Se vi interessa, lo studio in questione ha come titolo “Home range, habitat use, and activity patterns of free-roaming domestic cat”, Jeff A. Horn, Nohra Mateus-Pinilla, Richard E. Warner, Edward J. Heske.The Journal of Wildlife Management, 2011.

Dove vanno i gatti quando sono all’esterno?

Lo studio ha esaminato le abitudini di comportamento di gatti sia randagi che di proprietà quando erano fuori casa. Si sono cosi visti alcuni dati molto interessanti. Per esempio che questi 42 gatti esaminati potevano spostarsi su un territorio di anche 25 chilometri quadrati, con gatti randagi che tendevano ad allontanarsi di più e più spesso rispetto ai gatti di casa. Un gatto maschio si spostava abitualmente anche di 5 chilometri quadrati.

Quasi tutti i gatti venivano visti sia in un ambiente di campagna che in uno di città. Tuttavia i gatti di casa tendevano a spostarsi di meno e a rimanere di più nei paraggi di casa. La cosa curiosa è che molti proprietari si stupivano di come i loro gatti sonnacchiosi o a bassa attività, gatti che passavano il 97% del loro tempo a dormire o a fare comunque poco, in quel restante 3% del loro tempo fossero molto attivi, allontanandosi da casa, andando a caccia o anche correndo.

I gatti randagi, invece, sono attivi per almeno il 14% del tempo. Dovendosi procurare il cibo, sono più attivi sia durante il giorno che durante l’anno, anche in inverno. Si è anche visto che i gatti di casa vanno in giro fuori casa in maniera random e in posti diversi, mentre i gatti randagi sono più abitudinari e mostrano abitudini stagionali. Questo vuol dire che in inverno stanno più vicini alle città, mentre nel restante periodo dell’anno vanno più in giro per i campi. Tuttavia si è anche notato come anche i gatti randagi tendano sempre a stare vicino agli edifici.

Dove cercare un gatto?

Dipende. Se è un gatto di casa potrebbe essersi allontanato poco ed essere rimasto bloccato in qualche garage o cantina dei vicini, a volte anche in appartamenti usati solo per le vacanze. Se è anche vero che i gatti di casa tendono a spostarsi di meno rispetto a quelli randagi, dovete estendere in caso di bisogno il vostro raggio di azione non fermandovi solo al vostro quartiere.

Quando cercate un gatto portate sempre con voi una scatoletta dal profumo molto appetitoso, delle sardine, del tonno, la scatola di crocchette per far rumore, una coperta e la gabbietta: se per caso riuscite a trovarlo e ad avvicinarlo, ma poi non avete niente per prenderlo, allora scapperà di nuovo.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | The Journal of Wildlife Management

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog