• Petsblog
  • Cani
  • Come usare gli antibiotici nel cane e gatto?

Come usare gli antibiotici nel cane e gatto?

Come usare gli antibiotici nel cane e gatto?

Uno studio ci spiega come vengono usati gli antibiotici in Italia nel cane e gatto?

Antibiotici nel cane e gatto – Lo studio dal titolo “Use of antimicrobials in companion animal practice: a retrospective study in a veterinary teaching hospital in Italy” Martina Escher, Michele Vanni, Luigi Intorre, Alfredo Caprioli, Rosalba Tognetti and Gaia Scavia”, J Antimicrob Chemother 2011; 66: 920–927 ci spiega come vengono utilizzati solitamente gli antibiotici in Italia nei cani e gatti e come si potrebbe migliorare nel loro uso.

Antibiotici nel cane e gatto: come vengono usati?

Lo studio in questione è stato uno studio retrospettivo che ha studiato le cartelle cliniche di 18-905 cani e gatti visitati in una clinica universitaria veterinaria italiana. Ovviamente si è presa in considerazione soprattutto la terapia prescritta antibiotica.

Dallo studio è emerso come gli antibiotici per cani e gatti più prescritti in Italia siano:

  • penicilline
  • cefalosporine di prima generazione
  • fluorochinoloni

Tuttavia si è anche visto che meno del 5% dei casi questi antibiotici erano prescritti a seguito di tampone batteriologico con annesso antibiogramma. Il che vuol dire che nel 95% dei cani si prescrivono antibiotici senza antibiogramma.

Antibiotici nel cane e gatto: come andrebbero usato?

In linea teorica le linee guida prevedono che per migliorare l’utilizzo degli antibiotici bisognerebbe fare ogni volta batteriologico con antibiogramma. Mi rendo conto delle difficoltà esecutive ed economiche della cosa: sarebbe utopistico un mondo in cui ad ogni ascesso del gatto o ogni otite del cane venisse fatto un antibiogramma, obiettivamente anche in medicina umana non è che ad ogni bronchite o diarrea il medico di base prescrive subito un antibiogramma.

Però magari nei casi di recidive, nelle infezioni gravi, forse vale la pena prendere in considerazione l’idea di fare anche un antibiogramma per mirare meglio l’antibiotico.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | Journal of Antimicrobal Chemoterapy

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog