• Petsblog
  • Cani
  • Tumori della milza del cane: qual è la percentuale di incidenza?

Tumori della milza del cane: qual è la percentuale di incidenza?

Tumori della milza del cane: qual è la percentuale di incidenza?

Quando viene trovata una massa sulla milza di un cane, qual è la percentuale di probabilità che quella massa sia una neoplasia?

Tumori della milza del cane – Quando al cane viene diagnosticata una massa sulla milza, spesso viene chiesto al veterinario quale sia la percentuale di probabilità che quella massa sia un tumore. Nello studio retrospettivo dal titolo “Incidence of malignancy and outcomes for dogs undergoing splenectomy for incidentally detected nonruptured splenic nodules or masses: 105 cases (2009-2013)”, Matthew J Cleveland, Sue Casale. J Am Vet Med Assoc. June 1, 2016;248(11):1267-73 vi viene fornita una risposta.

Tumori splenici nel cane: incidenza

Lo studio in questione è stato uno studio retrospettivo, quindi sono state esaminate le cartelle cliniche di 105 cani a cui era stata asportata la milza per la presenza di neoformazioni intere senza la presenza di emoperitoneo. In questo modo sono stati messi a confronto i dati ottenuti.

In questi cani il tipo di lesioni era così ripartito:

[progressbar title=”neoformazioni benigne” percentage=”yes” value=”70.5″]
[progressbar title=”neoformazioni maligne” percentage=”yes” value=”29.5″]

Per quanto riguarda le neoformazioni maligne, nel 58% dei casi si trattava di un emangiosarcoma. Dallo studio sono emersi anche altri dati, alcuni abbastanza ovvi a dire il vero:

  • il rischio di morte diminuisce quanto più è alto l’ematocrito preoperatorio
  • il rischio di morte aumenta con la diagnosi di tumore maligno
  • l’aspettativa di vita media in caso di neoformazioni benigne è di 336 giorni
  • l’aspettativa di vita media in caso di neoformazioni maligne è di 110 giorni
  • l’aspettativa di vita media di cani con emangiosarcoma è di 132 giorni

Tumori splenici nel cane: cosa vuol dire?

Da questo studio sono emersi comunque alcuni dati importanti. Le masse, i noduli e le neoformazioni sulla milza non rotte e senza emoperitoneo, a volte riscontro accidentale durante un’ecografia per altri motivi, erano spesso benigni. Inoltre le prospettive di vita in cani con neoformazioni benigne o maligne accidentali, operati velocemente, erano decisamente migliori.

Questo vuol dire che quando si riscontra una neoformazione sulla milza del cane, il veterinario valuterà come procedere: se effettuare esami del sangue per controllare l’ematocrito, se tenerla sotto controllo per vedere se varia col passare del tempo o se andare sul sicuro e asportare la milza. In questo caso se si tratta di un tumore maligno, prima si interviene e meglio è, anche per il discorso metastasi.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | JAVMA

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog